Comune di Roccaraso

Home » Amministrazione Trasparente » 19 – Pianificazione e governo del territorio

Category Archives: 19 – Pianificazione e governo del territorio

Avviso di deposito relativo all’adozione del Piano Comunale di Classificazione Acustica (PCCA)

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

 

Avviso di deposito PCCA
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 422

Roccaraso, lì 25/06/2020

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

Avviso di deposito relativo all’adozione del Piano Comunale di Classificazione Acustica (PCCA)

(Art. 3 L.R. 23/2007)

IL RESPONSABILE DEL SETTORE III AREA TECNICA

 

Vista e richiamata la Deliberazione di Giunta Comunale n. 39 dell’11/06/2020, con cui è stato adottato il Piano Comunale di Classificazione Acustica del Comune di Roccaraso, redatto ai sensi:

  • della Legge 26 ottobre 1995 n. 447 recante “Legge quadro sull’inquinamento acustico”;
  • del D.P.C.M. 14 novembre 1997 recante “Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore”; – del D.L.vo 3 aprile 2006 n. 152 recante “Norme in materia ambientale”;
  • della L.R. 17 luglio 2007 n. 23 recante “Disposizioni per il contenimento e la riduzione dell’inquinamento acustico nell’ambiente esterno e nell’ambiente abitativo”;
  • della deliberazione della Giunta Regionale d’Abruzzo 14 novembre 2011 n. 770/P recante “L.R. 17 luglio 2007 n. 23 recante «Disposizioni per il contenimento e la riduzione dell’inquinamento acustico nell’ambiente esterno e nell’ambiente abitativo». Approvazione criteri e disposizioni regionali”;

Richiamato l’art. 3 della Legge Regionale n. 23 del 17/07/2007 “Disposizioni per il  contenimento e la riduzione nell’ambiente esterno e nell’ambiente abitativo”;

 

RENDE NOTO

 

che la succitata Deliberazione di Giunta Comunale n. 39 dell’11/06/2020, divenuta esecutiva e corredata dai relativi elaborati comprensivi del Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità a V.A.S., viene depositata presso la Segreteria comunale, al primo piano della sede municipale in Viale degli Alberghi 2/A, per la durata di 60 giorni naturali e continuativi, in libera visione al pubblico.

Entro detto periodo di deposito, ai sensi dell’art. 3, comma 1, della L.R. 23/2007, chiunque ne abbia interesse può prenderne visione in tutti i suoi elementi e può eventualmente avanzare proposte, suggerimenti e osservazioni in merito, secondo una delle seguenti modalità:

  • consegna a mano all’Ufficio Protocollo situato presso la sede comunale sita in Viale degli Alberghi 2/A – 67037 Roccaraso (Aq) aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00;
  • inoltro a mezzo raccomandata postale al seguente indirizzo: Comune di Roccaraso Viale degli Alberghi 2/A – 67037 Roccaraso (Aq); in tale caso quale termine per l’ammissibilità delle osservazioni farà fede il giorno e l’ora di consegna all’Ente da parte del vettore postale;
  • inoltro a mezzo posta certificata (PEC) al seguente indirizzo: protocollo.roccaraso@pec.it.

Non saranno presi in considerazione suggerimenti, proposte e osservazioni che perverranno oltre il termine sopra indicato o con modalità difformi da quelle specificate.

Detti documenti sono contestualmente pubblicati sul sito www.comune.roccaraso.aq.it, nella sezione Amministrazione Trasparente – Pianificazione e Governo del Territorio.

Il presente avviso viene pubblicato sul sito internet del Comune di Roccaraso, www.comune.roccaraso.aq.it, ai sensi dell’art. 3, comma 1, della L.R. 23/2007, per 60 giorni consecutivi.

Per qualsiasi informazione o chiarimento, ci si può rivolgere al sottoscritto Responsabile del Procedimento, Arch. Paolo Di Guglielmo, in servizio nei giorni di martedì e giovedì, ai seguenti recapiti: Tel. 0864/61921 – e-mail:  paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it.

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Avviso di Deposito (PCCA)

Delib. G.C. n. 39 dell’11/06/2020


 

Avviso – Intervento di Disinfestazione del Territorio Comunale

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)
Settore V – Area Tecnico-Manutentiva

Tel. 0864/6192.210 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

Avviso

Roccaraso, lì 16/06/2020

AVVISO DEMUSCAZIONE

Intervento di Disinfestazione del Territorio Comunale

Mercoledì 17 Giugno 2020
(Martedì notte, dalle ore 24:00)

 

Si avvisa la cittadinanza che la Ditta BIBLION Srl (con sede in Via Tazio Nuvolari n.° 34 00142 – Roma), affidataria del Servizio di demuscazione per il Comune di Roccaraso e la Frazione di Pietransieri, nella notte compresa tra Martedì 16.06.2020 e Mercoledì 17.06.2020 a partire dalle ore 24:00 circa provvederà alla disinfestazione del territorio del Comune di Roccaraso iniziando dalle zone periferiche per poi proseguire verso il centro abitato.

I cittadini sono invitati a:

  1. Non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento;
  2. Tenere le finestre chiuse;
  3. Tenere gli animali domestici al riparo;
  4. Lavare frutta, verdure e ortaggi con attenzione per 3-4 giorni dopo il trattamento;

IL RESPONSABILE DEL QUINTO SETTORE
AREA TECNICO-MANUTENTIVA
Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Avviso – Disinfestazione

 

 


 

Assegnazione Fida Pascolo Terreni gravati da diritto di uso civico – periodo 15/05/2020 – 14/05/2021

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Det. Sett. Tecnico N. 44 Del 05-05-20
Reg. generale 177
Pubblicazione in Albo n. 268

Roccaraso, lì 07/05/2020

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

Assegnazione Fida Pascolo Terreni gravati da diritto di uso civico Comune di Roccaraso per il periodo 15/05/2020 – 14/05/2021

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Premesso che il  Comune di Roccaraso è proprietario di pascoli montani disciplinati dal Regolamento e Capitolato d’Oneri approvato da Consiglio Comunale con deliberazione n. 16 del 01/02/1965, come modificato con deliberazioni di C.C. n. 16 del 1/02/1965 e n. 6 del 11/04/2008;

Che il suddetto Regolamento individua i comparti pascolivi dei terreni gravati da uso civico destinati della fida pascolo dei residenti;

Che con determinazione a contrattare del Settore Tecnico n. 19 del 13/02/2020 è stato disposto di procedere all’assegnazione ai cittadini residenti della Fida Pascolo dei terreni disponibili per uso civico sul territorio del Comune di Roccaraso per il periodo 15/05/2020 – 14/05/2021, accertati in circa 141 Ha, fissando gli elementi essenziali del contratto e approvando il relativo schema di avviso pubblico  unitamente al modello di domanda da utilizzare per la richiesta di assegnazione della fida pascolo;

Che in data 13/02/2020 è stato pubblicato l’Avviso  pubblico per l’assegnazione dei terreni montani per uso civico di pascolo;

Dato atto che a seguito del suddetto avviso sono pervenute le seguenti domande di cittadini residenti per l’autorizzazione all’esercizio della fida pascolo:

  1. Domanda prot. 1662 del 27/02/2020 – Ditta D’Aloisio Alessio;
  2. Domanda prot. 1676 del 27/02/2020 – Ditta Trozzi Iole;
  3. Domanda prot. 2273 del 17/03/2020 – Ditta Oddis Gianluca;
  4. Domanda prot. 2274 del 17/03/2020 – Ditta D’Amico Antonio;
  5. Domanda prot. 2771 del 07/04/2020 – Ditta Cordisco Samuel;
  6. Domanda prot. 2869 del 09/04/2020 – Ditta Macerelli Rosalia;
  7. Domanda prot. 2961 del 15/04/2020 – Ditta Guido Christian;
  8. Domanda prot. 3247 del 29/04/2020 – Ditta Bucci Ettore;

Che i pascoli disponibili per uso civico, accertati per l’anno 2020 sul territorio del Comune di Roccaraso, da assegnare agli allevatori residenti, ammontano a complessivi Ha 140,2858, come riportati nell’elenco allegato al presente atto (Allegato 1);

Rilevato che:

  • in base alle istanze pervenute e ai carichi di bestiame dichiarati dai singoli allevatori, risultano complessivamente 343 capi di bestiame, corrispondenti a complessivi 126,65 UBA (Unità Bestiame Adulti), come riportato nell’Allegato 2 al presente atto;
  • tenuto conto del carico massimo di bestiame equivalente ad ettaro previsto dal vigente regolamento comunale (0,6 UBA/Ha) e del numero complessivo dei capi di bestiame dichiarati dagli allevatori, la superficie a pascolo necessaria a soddisfare le richieste di tutti i cittadini ammonterebbe a circa 211 ettari;

Ritenuto pertanto di dover procedere all’assegnazione dei pascoli disponibili ai singoli allevatori, tenendo conto  dei criteri stabiliti con la richiamata determina a contrattare 19/2020 e, in particolare,  individuando lotti omogenei di estensione complessiva rapportata alla superficie disponibile in funzione del carico  di bestiame dichiarato, come riportato nell’allegato piano di riparto (Allegato 3), con le superfici assegnate riepilogate nel seguente prospetto:

N. ALLEVATORE   UBA TOTALE SUPERFICIE ASSEGNATA (HA)
1 D’ALOISIO ALESSIO 6,00 6,6460
2 TROZZI IOLE 2,70 2,9910
3 ODDIS GIANLUCA 36,10 39,9868
4 D’AMICO ANTONIO 22,55 24,9789
5 CORDISCO SAMUEL 15,45 17,1131
6 MACERELLI ROSALIA 4,00 4,4310
7 GUIDO CHRISTIAN 32,85 36,3855
8 BUCCI ETTORE 7,00 7,7535
TOTALI   126,65 140,2858

Visto l’art. 4 del vigente regolamento comunale per l’utilizzo dei pascoli montani, come aggiornato con deliberazione di C.C. n. 16/65;

Vista la delibera di G.C. n. 51 del 15/03/2018 che fissa  le seguenti tariffe unitarie per la determinazione del diritto di fida dovuto dai  cittadini per immettere il proprio bestiame sui pascoli comunali:

  1. Bovini e vaccine di età > 12 mesi:   8,00    €/capo
  2. Bovini di età ≤ 12 mesi:   4,00    €/capo
  3. Equini di età > 12 mesi: 10,00    €/capo
  4. Equini di età ≤ 12 mesi   5,00    €/capo
  5. Ovini:   1,50    €/capo;
  6. Caprini: 2,50   €/capo;

Dato atto che tutti i cittadini richiedenti la fida pascolo hanno provveduto al pagamento dell’importo dovuto per l’anno 2020;

Visto il D.Lgs. 267/2000 e s.m.i.;

Con i poteri di cui all’art. 107 del D.Lgs. 267/2010, giusto decreto sindacale n. 15 del 21/05/2019 di conferimento dell’incarico di posizione organizzativa e di Responsabile del Settore III Area Tecnica, ai sensi del combinato disposto dell’art. 50, comma 10 e dell’art. 109 comma 2 dello stesso D.Lgs.  267/2000;

DETERMINA

Per le motivazioni in premessa richiamate che qui si intendono integralmente riportate,

  • Di assegnare i terreni montani disponibili per uso civico di pascolo accertati per l’anno 2020 individuati nell’elenco allegato al presente atto (Allegato 1), così come riportato nell’allegato piano di riparto (Allegato 3), con le superfici assegnate ai singoli allevatori riepilogate nel seguente prospetto:
N. ALLEVATORE   UBA TOTALE SUPERFICIE ASSEGNATA (HA)
1 D’ALOISIO ALESSIO 6,00 6,6460
2 TROZZI IOLE 2,70 2,9910
3 ODDIS GIANLUCA 36,10 39,9868
4 D’AMICO ANTONIO 22,55 24,9789
5 CORDISCO SAMUEL 15,45 17,1131
6 MACERELLI ROSALIA 4,00 4,4310
7 GUIDO CHRISTIAN 32,85 36,3855
8 BUCCI ETTORE 7,00 7,7535
TOTALI   126,65 140,2858

dando atto che l’assegnazione  viene effettuata tenendo conto:

  • del numero massimo del bestiame di spettanza dei cittadini che ne hanno fatto richiesta, in base a quanto previsto dall’art. 15 terzo comma del vigente regolamento comunale, tenendo conto della superficie a pascolo disponibile;
  • del criterio dei lotti omogenei in luogo della ripartizione percentuale su tutti i pascoli disponibili;
  • Di stabilire che la disponibilità dei terreni pascolivi assegnati con il presente provvedimento ai suddetti allevatori è relativa al periodo 15/05/2020 – 14/05/2021, nel rispetto delle indicazioni fornite dalla Regione Abruzzo;
  • Di dare atto che tutti i cittadini richiedenti la fida pascolo hanno provveduto al pagamento dell’importo dovuto per l’anno 2020;
  • Di trasmettere il presente atto, completo dei relativi allegati, agli allevatori richiedenti la fida pascolo e all’ufficio protocollo per gli adempimenti di competenza.-

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Determinazione n. 44 Settore Tecnico

Allegato 1 – Terreni Disponibili

Allegato 2 – Prospetto calcolo UBA

Allegato 3 – Piano di riparto

 

DPCM 26 APRILE 2020 – Emergenza epidemiologica da Covid-19. Ripresa CANTIERI EDILI 04 maggio 2020

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Il Comune Informa

Roccaraso, lì 29/04/2020

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

DPCM 26 APRILE 2020 – Emergenza epidemiologica da Covid-19. Ripresa CANTIERI EDILI 04 maggio 2020

Gentilissimi tutti,

con la presente, con riferimento a quanto in oggetto ed a quanto stabilito dal DPCM del 26 aprile 2020, che disciplina in generale la ripresa di alcune attività produttive ed in particolare, nel caso di specie, dei cantieri edili, argomento di competenza dello scrivente Sportello Unico per l’Edilizia, Vi comunico che gli stessi potranno essere ripresi a partire dal prossimo 04 maggio 2020, ovvero con le tempistiche meglio definite dall’art. 10 del citato DPCM.

Da ultimo, per opportuna conoscenza e per il seguito di Vostra rispettiva competenza, Vi segnalo che in data 24/04/2020 è stato sottoscritto dalla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme ai rappresentanti di ANCI, UPI, Anas, RFI, ANCE, Alleanza delle Cooperative, Feneal Uil, Filca CISL e Fillea CGIL, il nuovo Protocollo di regole per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid19 nei cantieri (allegato 7 al DPCM 26/04/2020), che integra i contenuti del precedente Protocollo adottato nel mese di marzo, definendo nuove misure in vista della progressiva riapertura nei cantieri, aggiornate sulla base del Protocollo siglato dal Governo relativo a tutti i settori produttivi.

Vi rimetto pertanto in allegato, per opportuna conoscenza ed al fine di consentirVi di adottare tutte le necessarie misure di sicurezza sui cantieri edili, propedeutiche alla loro ripresa:

  • il DPCM del 26 aprile 2020 sulla c.d. Fase 2;
  • il Protocollo cantieri del 24 aprile 2020.

Sarà cura del coordinatore per la sicurezza nell’esecuzione dei lavori, ove nominato, ovvero del responsabile dei lavori (committente o altra figura nominata) ai sensi del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, provvedere a rimodulare e/o integrare le misure previste nel Piano di sicurezza e di coordinamento, ovvero a confermare la validità di quanto già previsto nel PSC, onde consentire la ripresa in sicurezza dei cantieri edili, con particolare riguardo al contrasto e del contenimento dell’emergenza Coronavirus.

Con preghiera di comunicare tempi e modi di ripresa dei lavori,fiducioso della Vostra collaborazione e comprensione, Vi saluto cordialmente.

 

#andràtuttobene

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Ripresa Cantieri Edili 4 Maggio 2020

D.P.C.M. del 26 aprile 2020

Protocollo cantieri del 24 aprile 2020

 


 

Sospensione CANTIERI EDILI non essenziali dal 23 marzo al 03 aprile 2020 (D.P.C.M. 22 marzo 2020)

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Il Comune Informa

Roccaraso, lì 24/03/2020

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

Sospensione CANTIERI EDILI non essenziali dal 23 marzo al 03 aprile 2020 (D.P.C.M. 22 marzo 2020)

Gentilissimi tutti,

con la presente, con riferimento a quanto in oggetto, ritengo quanto mai utile e doveroso portare alla Vostra attenzione le misure previste dal DPCM del 22 marzo 2020, n. 18, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”, pubblicato in GU Serie Generale n. 76 del 22/03/2020, con il quale il Governo ha deciso di arrestare una serie di attività economiche «non necessarie», con valenza da oggi 23 marzo e fino al 03 aprile 2020, salvo diverse future disposizioni.

Dette misure hanno effetti diretti sui CANTIERI EDILI, soprattutto su quelli dei PRIVATI.

Per individuare le singole attività che potranno proseguire è stato scelto il criterio della classificazione Ateco, che, per quanto riguarda l’edilizia e le costruzioni prevede tre grandi gruppi: costruzione di edifici (codice 41), edilizia civile (codice 42) e lavori specializzati (43), con relative specifiche attività per ciascuno dei tre macro gruppi.

In base al Dpcm 22/03/2020, le sole attività che potranno proseguire in campo edilizio sono:

  • Codice 42 Ingegneria civile;
  • Codice 43.2 Installazione di impianti elettrici, idraulici ed altri lavori di installazione di costruzione.

Più in dettaglio, il Codice 42 (Ingegneria civile) include la stragrande maggioranza dei lavori pubblici distinti nelle tre sottocategorie della Costruzione di strade e ferrovie (42.1), della Costruzione di opere di pubblica utilità (42.2) e della Costruzione di altre opere di ingegneria civile (42.9) e, quindi, in buona sostanza, trattasi di opere pubbliche o di pubblica utilità.

Per quanto riguarda, invece, le attività indicate con il Codice 43.2 (Installazione di impianti elettrici, idraulici ed altri lavori di costruzione e installazione) sono incluse le sottocategorie Installazione di impianti elettrici (43.21), Installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell’aria (43.22) e Altri lavori di costruzione e installazione (43.29). Trattasi, in buona sostanza, di interventi di manutenzione degli impianti.

Restano escluse dall’elenco e, quindi, valutate come attività economiche «non necessarie», tutte quelle attività nel campo delle costruzioni riferite agli altri codici ATECO.

Nel dettaglio, sono sospese (con stop da oggi 23 marzo e fino al 03 aprile 2020) le seguenti attività:

  • Codice 41 Costruzione di edifici, ed in particolare le attività di Costruzioni di edifici residenziali e non residenziali (41.20);
  • Codice 43 Lavori di costruzione specializzati (ad esclusione di quelli 43.2 consentiti) e, a titolo esplicativo:
    • Codice 43.1 Demolizione e preparazione del cantiere edile;
    • Codice 43.3 Completamento e finitura di edifici;
    • Codice 43.9 Altri lavori specializzati di costruzione.

Appare quindi molto chiaro che, sulla scorta del DPCM del 22 marzo 2020, al fine di contrastare la diffusione della pandemia Covid19, in tutta Italia sono stati SOSPESI TUTTI I CANTIERI EDILI, SPECIE QUELLI AFFERENTI ALL’EDILIZIA PRIVATA, con la sola esclusione di quelli di cui ai Codici Ateco 42 (opere di ingegneria civile per costruzione di opere pubbliche o di pubblica utilità quali strade, ferrovie ed opere di ingegneria civile) e 43.2 (installazione di impianti elettrici, idraulici ed altri lavori di costruzione e installazione), intendendo quindi di voler consentire la continuazione solo in caso di opere di pubbliche e di pubblica utilità nel campo dell’ingegneria civile e delle opere di manutenzione degli impianti di edifici.

Certo dell’applicazione rigorosa dei succitati obblighi normativi, specie da parte dei tecnici impegnati nella direzione dei lavori dei cantieri edili, che impone, in capo a questi ultimi, l’emissione di apposito idoneo verbale di sospensione immediata e fino al 03 aprile 2020 degli interventi che non siano tra quelli valutati come essenziali dal DPCM.

Fiducioso della Vostra collaborazione e comprensione, Vi saluto cordialmente.

 

#andràtuttobene

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Sospensione Cantieri Edili non essenziali


 

Assegnazione terreni montani per Uso Civico di Pascolo

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Fida Pascolo Anno 2020

Roccaraso, lì 13/02/2020

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

FIDA PASCOLO ANNO 2020
ASSEGNAZIONE DEI TERRENI MONTANI PER USO CIVICO DI PASCOLO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Vista la Determina a contrattare del Settore Tecnico n. 19 del 13/02/2020 con la quale e’ stato disposto di procedere all’assegnazione della fida pascolo relativa al corrente anno;

Visto il vigente Regolamento Comunale per l’uso dei beni demaniali sottoposti all’uso civico di pascolo;

AVVISA

Che tutti coloro che intendano immettere bestiame di proprietà sui pascoli demaniali comunali gravati da uso civico dovranno far pervenire entro le ore 13:00 di giovedì 26 marzo 2020, al  seguente  indirizzo:  Comune di Roccaraso, Viale degli Alberghi 2/A 67037 Roccaraso (AQ), mediante servizio postale (con responsabilità in questo caso del recapito entro il termine suddetto interamente in capo ai mittenti), posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo protocollo.roccaraso@pec.it o consegna a mano all’ufficio protocollo dell’Ente, la seguente documentazione:

  1. Istanza redatta utilizzando esclusivamente l’apposito modello “Allegato  A ‐  Istanza  Concessione  di  Fida  Pascolo”,  scaricabile dalla  Home  Page  del  sito  istituzionale  del  Comune  di  Roccaraso,  contenente  i  dati  richiesti  (Il  modello  in  caso  di  inoltro  per  via  telematica va firmato digitalmente);
  2. Ricevuta  attestante il versamento in favore dell’Ente della Tariffa da calcolarsi con le modalità riportate nell’Allegato A;
  3. Attestato aggiornato della situazione/registro di stalla aziendale dell’ultimo mese rilasciato dell’U.O. Veterinaria competente, con individuazione dei contrassegni auricolari dei capi adulti fidati;
  4. Certificazione rilasciata dall’U.O. Veterinaria della competente ASL di appartenenza che l’allevamento è “ufficialmente indenne da brucellosi” ai sensi dell’art. 13 del Decreto Ministero della Sanità 27 agosto 1994 n. 651;
  5. Certificato Anagrafico degli equini regolarmente vidimato;
  6. Copia documento di identità in corso di validità.

Il diritto, ai sensi del citato Regolamento, può essere assegnato ed esercitato alle seguenti condizioni particolari:

a) assegnazione dei pascoli agli allevatori residenti nel Comune di Roccaraso da almeno due anni, in funzione dei capi di bestiame dichiarati, in rapporto alla superficie disponibile, e tenendo conto di eventuali superfici a pascoli già concesse in fitto che verranno detratte dalla superficie spettante;

b) regolarità dei pagamenti relativi agli anni precedenti della fida pascolo e di eventuali affitti di pascoli comunali;

c) allevatori in possesso dei requisiti soggettivi di legge necessari per contrarre con la Pubblica amministrazione (regolarità fiscale e contributiva, assenza di pendenze con il Comune di Roccaraso in merito al pagamento di canoni imposte e tasse, assenza di condanne previste nel modello di domanda)

d) carico massimo di bestiame per ettaro che non può essere in nessun caso superato: 0,60 UBA/ettaro;

e) carico massimo teorico di bestiame per tutte le terre di uso civico disponibili al pascolo 85 UBA;

f) Fida sui Pascoli ubicati tra 900 e 1200 m. s.l.m.: dal 15 maggio al 31 ottobre (periodo estivo);

g) Pagamento della Fida pascolo con l’applicazione delle tariffe stabilite e riportate nell’Allegato A;

h) Eventuali ulteriori disponibilità di terre civiche da destinarsi a pascolo verranno assegnate tenendo conto di quanto previsto dal Regolamento;

Roccaraso, 13 febbraio 2020

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Avviso Fida Pascolo 2020

Allegato A – Modello di Istanza (formato PDF)

Allegato A – Modello di Istanza (formato Word)

Allegato B – Terreni disponibili