Comune di Roccaraso

Home » Amministrazione Trasparente » 19 – Pianificazione e governo del territorio

Category Archives: 19 – Pianificazione e governo del territorio

Piano Neve 2017/2018

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Delib. n. 130/2017

Roccaraso, lì 20/12/2017

Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo
Tel. 0864/6192.215 – Fax 0864/6192.222
PEC: settoretecnico.roccaraso@pec.it
E-mail: nicolino.damico@comune.roccaraso.aq.it

PIANO NEVE 2017/2018

* * *

Pubblicazione Piano Neve 2017-2018

IL RESPONSABILE DEL TERZO SETTORE AREA TECNICA
Ing. Nicolino D’Amico


Allegati:

Piano Neve 2017/2018

Delibera n. 130/2017

 

 

Avviso di deposito variante al piano di lottizzazione convenzionata “CA.DI.PA. s.r.l.”

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)
Settore III – Area Tecnica

Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo
Tel. 0864/6192.215 – Fax 0864/6192.222
PEC: settoretecnico.roccaraso@pec.it
E-mail: nicolino.damico@comune.roccaraso.aq.it

Prot. n. 7502

Roccaraso, lì 13/10/2017

AVVISO DI DEPOSITO PRESSO LA SEGRETERIA COMUNALE DELLA VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA “CA.DI.PA. s.r.l.”


IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 20 della L.R. n. 18 del 12.04.1983 e s.m.i.

RENDE NOTO

Che presso l’ufficio di segreteria di questo Comune sono depositati, per trenta giorni interi e consecutivi decorrenti dal 13/10/2017, gli atti e gli elaborati relativi alla Variante al Piano di Lottizzazione Convenzionata in località Roncone “CA.DI.PA. s.r.l.”, adottata con deliberazione di G.C. n. 97 del 27/09/2017, ai sensi dell’art. 20, comma 8-bis della L.R. n. 18/1983 e s.m.i..

Durante il periodo di deposito chiunque ne abbia interesse può prenderne visione.

SI AVVERTE

Che nei successivi trenta giorni qualunque interessato può presentare osservazioni in competente bollo, da trasmettere al Comune di Roccaraso, Viale degli Alberghi – 67037 – Roccaraso (AQ).

Le osservazioni presentate dopo i 30 giorni sopra specificati saranno considerate irricevibili.

Roccaraso, lì 13 Ottobre 2017

IL RESPONSABILE DEL TERZO SETTORE AREA TECNICA
Ing. Nicolino D’Amico


Allegati:

Avviso di deposito variante al piano di lottizzazione convenzionata “CA.DI.PA. s.r.l.”


 

Avviso – Intervento di Disinfestazione del Territorio Comunale

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Intervento di Disinfestazione

Settore III – Area Tecnica

AVVISO

DISINFESTAZIONE

 

Si avverte la cittadinanza che dalle ore 24:00 del giorno 28/08/2017 alle ore 5:30 del giorno 29.08.2017 verrà effettuata la disinfestazione su tutto il territorio comunale.

Si raccomanda di chiudere le finestre e non lasciare biancheria stesa all’esterno delle abitazioni.

Roccaraso, 28/08/2017

IL RESPONSABILE DEL TERZO SETTORE AREA TECNICA
Ing. Nicolino D’Amico


Allegati:

Avviso Disinfestazione 28-29 Agosto 2017

 

Modulistica Edilizia

Moduli unificati per presentazione segnalazioni e istanze (SCIA) da utilizzare per i diversi interventi di edilizia privata e per le varie richieste relative alle attività economiche e commerciali prodotte da privati cittadini o imprese.

(Pubblicazione sul sito Comunale del 30 giugno 2017)

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.128 del 5 giugno, l’Accordo del 4 maggio 2017 in sede di Conferenza Unificata del 4 maggio 2017 tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali, sui moduli standardizzati da utilizzare per i diversi interventi di edilizia privata e per le varie richieste relative alle attività economiche e commerciali prodotte da privati  cittadini o imprese.

Nell’accordo si precisa che:

  • con successivi accordi ed eventuali decreti ministeriali verranno adottati i moduli per le altre attività/procedimenti indicati nella Tabella A allegata al d.lgs. 222/2016 – SCIA 2. I moduli già adottati potranno altresì essere aggiornati, ove necessario;
  • Comuni ai quali sono rivolte domande, segnalazioni e comunicazioni, hanno l’obbligo di pubblicare sul loro sito istituzionale entro e non oltre il 30 giugno 2017 i moduli unificati e standardizzati, adottati con il presente accordo e adattati, ove necessario, dalle regioni in relazione alle specifiche normative regionali entro il 20 giugno 2017 (con le modalità previste dall’art. 1);
  • la mancata pubblicazione dei moduli e delle informazioni indicate sopra entro il 30 giugno costituisce illecito disciplinare punibile con la sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da tre giorni a sei mesi (art. 2, comma 5, d.lgs. 126/2016)

L’adozione dei moduli unici da parte dei comuni è fissata al 30 giugno 2017 e che l’accordo completo fornisce istruzioni operative per l’utilizzo della modulistica in materia di attività commerciali e assimilate (Allegato 1) – e in materia di attività edilizia (Allegato 2).

Allegato 1: Modulistica in materia di attività commerciali e assimilate
I moduli unificati e semplificati riguardano le seguenti attività:

  1. Esercizio di vicinato;
  2. Media e grande struttura di vendita;
  3. Vendita in spacci interni;
  4. Vendita mediante apparecchi automatici in altri esercizi già abilitati e/o su aree pubbliche;
  5. Vendita per corrispondenza, tv, e-commerce;
  6. Vendita presso il domicilio dei consumatori;
  7. Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (in zone tutelate);
  8. Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (in zone non tutelate);
  9. Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione temporanea di alimenti e bevande;
  10. Attività di acconciatore e/o estetista;
  11. Subingresso in attività;
  12. Cessazione o sospensione temporanea di attività;
  13. Scheda anagrafica (comune a tutte le attività).

 

Allegato: Modulistica in materia di attività edilizia
I moduli unificati e semplificati sono:

  • A. CILA;
  • B. SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire (nelle regioni che hanno disciplinato entrambi i titoli abilitativi i due moduli possono essere unificati);
  • C. Comunicazione di inizio lavori (CIL) per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee;
  • D. Soggetti coinvolti (allegato comune ai moduli CILA, SCIA e CIL);
  • E. Comunicazione di fine lavori;
  • F. SCIA per l’agibilità.

 

Il Responsabile del S.U.E
(Arch. Paolo DI GUGLIELMO)

 


In allegato l’informativa completa ed i moduli editabili, altresì disponibili nella relativa sezione della Gestione Documentale in Linea.

Allegati:

Incarico per Sottoscrizione Telematica

Comunicazione inizio lavori CIL

CILA – Modulo Unico Comunicazione Inizio Lavori Asseverata

SCIA

SCIA Asseverazione

SCIA – Quadro riepilogativo della documentazione

SCIA alternativa al Permesso di Costruire – Art. 23

SCIA Alternativa – Asseverazione

SCIA alternativa – Quadro riepilogativo

Soggetti coinvolti (Allegato comune ai moduli CILA, SCIA e CIL)

Comunicazione fine lavori

– SCA – Segnalazione Certificata di Agibilità

– Informativa SCIA Agibilità

PDC – Modulo Unico – Permesso di Costruire

Modello Rifiuti

Richiesta di accesso agli atti

Informativa Certificato Destinazione Urbanistica

Modulistica Certificato Destinazione Urbanistica

Modulistica Occupazione Suolo Pubblico

Modulistica Idoneità Abitativa Alloggio

Tabella Importi Diritti di Segreteria

Allegato 2 – Istruzioni operative

Dichiarazione intervento realizzabile senza Autorizzazione Paesaggistica Semplificata

Dichiarazione intervento realizzabile con Autorizzazione Paesaggistica Semplificata

 

Assegnazione terreni montani per Uso Civico di Pascolo

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Prot. n. 3229

Roccaraso, lì 05/05/2017

ASSEGNAZIONE DEI TERRENI MONTANI PER USO CIVICO DI PASCOLO
NUOVO AVVISO ASSEGNAZIONE FIDA PASCOLO ANNO 2017

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Vista la Determina del Settore Tecnico n. 80 del 05/05/2017 con la quale è stata disposta la revoca della precedente determinazione n. 59 del 06/04/2017 ad oggetto “Assegnazione Fida Pascolo Terreni gravati da diritto di uso civico Comune di Roccaraso anno 2017”, di cui all’avviso pubblico prot. n. 1170 del 21/02/2017 e con la quale è stata altresì disposto di procedere ad una nuova assegnazione della fida pascolo relativa al corrente anno;

Visto il vigente Regolamento Comunale per l’uso dei beni demaniali sottoposti all’uso civico di pascolo;

AVVISA

Che dalla data odierna, per 5 (cinque) giorni consecutivi (fino al giorno mercoledì 10 maggio 2017 compreso), è possibile presentare domanda per ottenere l’autorizzazione al pascolo nei terreni montani gravati da uso civico.

Le domande di autorizzazione all’esercizio della fida pascolo, ovvero le domande per l’assegnazione esclusiva dei terreni gravati da uso civico, riservati ai residenti nel Comune di Roccaraso, devono essere compilate sugli appositi modelli predisposti dall’Ente comunale e devono pervenire al Comune di Roccaraso entro le ore 12:00 del giorno 10/05/2017, mediante consegna diretta all’Ufficio di Protocollo, Posta Elettronica Certificata (protocollo.roccaraso@pec.it) o a mezzo racc.data a/r.

La modulistica necessaria può essere richiesta direttamente all’Ufficio Tecnico oppure scaricata dal sito internet ufficiale del Comune all’indirizzo www.comune.roccaraso.aq.it

Le istanze già presentate per l’assegnazione della fida pascolo 2017, redatte conformemente al presente avviso, saranno regolarmente considerate in fase di assegnazione dei pascoli, senza la necessità di ripetizione.

Roccaraso, lì 05 Maggio 2017

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Ing. Nicolino D’Amico


Allegati:

Avviso Fida Pascolo 2017

Modello Domanda Fida Pascolo Uso Civico 2017


 

Avviso d’Asta Pubblica per la Concessione in Fitto dei Prati Comunali

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Prot. n. 2027

Roccaraso, lì 24/03/2017

AVVISO D’ASTA PUBBLICA CON IL METODO DELL’ESTINZIONE DELLA CANDELA VERGINE PER LA CONCESSIONE IN FITTO DEI PRATI COMUNALI QUINQUENNIO 2017/2021

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

RENDE NOTO

Che il giorno 04 APRILE 2017, alle ore 12.00, presso la sede municipale, questa Amministrazione provvederà ad esperire asta pubblica ad unico e definitivo incanto per la concessione in fitto, per il quinquennio 2017/2021, dei seguenti prati comunali:

 N. LOTTO   LOCALITÀ / DENOMINAZIONE   FOGLIO   PART.LLA   SUPERF.
(CIRCA)
MQ 
 PREZZO ANNUO
BASE D’ASTA A
CORPO
EURO 
1 Prato 3 78 1.230 20,00
2 S. Cristoforo 3 8 14.050 210,00
3 Vera Vecchia 3 67 3.440 50,00
4 Cannizzi 3 76 (parte) 17.000 255,00
5 Riposo 3 47 6.590 100,00
6 Mentuccia 4 10 5.210 80,00
7 Gasratipar 4 42 5.261 80,00
8 Ontonobiasse 3 76 (parte) 10.000 150,00
9 Coppi 3 97 14.740 220,00
10 Ciuffolo 3 24 10.900 160,00
11 Roncone
(dietro IPAS)
4 56 4.043 60,00

       L’asta riservata ai soli proprietari di animali, regolarmente iscritti alle Associazioni di agricoltori e allevatori, seguirà le modalità di cui all’art.73, lett. a) e art.74 del vigente Regolamento sulla contabilità generale dello Stato, approvato con R.D. 23/05/1924, n.827 e cioè con il metodo dell’estinzione della candela vergine.

       L’asta, per i pascoli sopra indicati, sarà aperta sulla base del canone annuo a fianco di ciascuno di essi indicato, la prima offerta in aumento non potrà essere inferiore né superiore ad € 30,00 e le successive non potranno essere inferiori ad €. 15,00;

       L’aggiudicazione di ogni lotto sarà definitiva ad unico incanto. Non si provvederà all’aggiudicazione se non vi saranno almeno due offerte valide.

       Per essere ammessi alla gara i concorrenti dovranno fornire la prova di aver depositato presso la Tesoreria Comunale ed a titolo di cauzione provvisoria una somma pari al 10% del prezzo base d’asta del lotto la cui gara si riferisce, ovvero un assegno circolare di pari importo esclusivamente intestato al Comune di Roccaraso-Servizio di Tesoreria. Dovranno inoltre fornire la documentazione atta a dimostrare di esercitare l’attività di allevatori e agricoltori esibendo l’apposito certificato rilasciato dalla competente Camera di Commercio o di Associazione di agricoltori e allevatori.

       Il deposito prestato a garanzia verrà restituito a gara ultimata ai non aggiudicatari, mentre in caso di aggiudicazione verrà trattenuto a titolo di deposito per spese contrattuali e d’asta (10% dell’importo totale di aggiudicazione) e dovrà essere integrato, qualora insufficiente, su richiesta dell’Amministrazione.

       La durata del fitto che ha per oggetto la sola falciatura del fieno, così come è uso e consuetudine, restando dopo la falciatura i prati liberi per il pascolo degli animali di proprietà dei naturali di Roccaraso è di anni 5 (cinque) per il periodo 2017/2021.

       Il canone annuo dovrà essere versato alla Tesoreria Comunale, in unica soluzione, entro il 30 giugno di ogni anno previa esibizione della bolletta di incasso del Tesoriere Comunale, che dovrà essere esibita all’ufficio tecnico comunale o al Comando Vigili Urbani prima di procedere alla sfalciatura dei prati.

       Il Comando Vigili Urbani, previo avviso comunicato una sola volta all’inizio del quinquennio, da questo Responsabile, vigilerà sotto la propria responsabilità sul rispetto di tale disposizione.

       I canoni di fitto verranno assoggettati a rivalutazione annua sulla base degli indici ISTAT;

       Il verbale di aggiudicazione, per l’art. 88 del Regolamento sulla contabilità dello Stato, terrà luogo a contratto.

       Il Comune si riserva, nel corso del quinquennio, di occupare o fare occupare da terzi o in parte i prati affittati; nel caso di occupazione permanente dei prati il contratto si intenderà scisso di fatto e di diritto; per le occupazioni temporanee e parziali il canone di fitto sarà ridotto in proporzione agli effettivi danni arrecati alla fienagione; Per le occupazioni totali del lotto, aventi carattere permanente, il contratto di fitto si intenderà automaticamente rescisso e l’affittuario non potrà pretendere indennità di sorta.

       Tutte le spese contrattuali e d’asta e quelle derivanti o dipendenti dall’aggiudicazione, nessuna esclusa ed eccettuata, sono a totale carico dell’aggiudicatario.

Roccaraso, lì 24/03/2017

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Ing. Nicolino D’Amico


Allegati:

Avviso d’Asta Pubblica per la Concessione in Fitto dei Prati Comunali