Comune di Roccaraso

Home » Affari Generali

Category Archives: Affari Generali

Ordinanza n.19/2020 – Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali – Revoca Ordinanza n. 13/2020

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 19 del 02/07/2020
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 446

Roccaraso, lì 02/07/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

ORDINANZA

Revoca Ordinanza n. 15 del 18/05/2020 avente ad oggetto: ”Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali
Revoca Ordinanza n. 13 del 3 maggio 2020”

 

IL SINDACO

VISTI:

  • la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale, in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
  • il D.L. 23/02/2020 n. 6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 08/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 3, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 09/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 3, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.P.C.M. 11/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.P.C.M. 10/04/2020 che ha prorogato al 3 maggio 2020 l’efficacia dei provvedimenti adottati in materia di contenimento del contagio;
  • il D.P.C.M. 26/04/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;

VISTO l’art. 1, comma 9, del D.L. 16 maggio 2020, n. 33, pubblicato nella G.U.R.I. – Serie Generale del 16 maggio 2020, n. 125, che testualmente recita:

  1. Il sindaco può disporre la chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;

VISTA la propria Ordinanza n. 15 del 18/05/2020, avente ad oggetto:”Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali Revoca Ordinanza n. 13 del  3 maggio 2020”;

PRESO ATTO dell’evolversi della diffusione del contagio e ritenuto di dover revocare le ulteriori  misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 di propria competenza, adottate in ragione del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia con la succitata propria Ordinanza n.  15 del  18 maggio 2020;

RICHIAMATO l’articolo 50, comma 5, del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

DISPONE

la revoca dell’Ordinanza n. 15 del 18 maggio 2020, avente ad oggetto:”Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali Revoca Ordinanza n. 13 del  3 maggio 2020”

DISPONE, altresì

  1. la comunicazione del presente provvedimento a :
  • alla Prefettura dell’Aquila;
  • alla Polizia Locale;
  • alla Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso;
  • al Settore Tecnico Manutentivo;
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio on line e sul sito istituzionale http://www.comune.roccaraso.aq.it.;
  2. di informare la cittadinanza dei contenuti della presente ordinanza, attraverso tutti i mezzi di comunicazione e diffusione;

RENDE NOTO

Che, ai sensi dell’articolo 3, quarto comma della Legge 7 Agosto 1990, n. 241, Responsabile del procedimento è l’arch. Paolo Di Guglielmo – Responsabile del Settore V –  Manutentivo;

Che a norma dell’articolo 3, comma 4, della legge 241/1990, avverso la presente ordinanza chiunque ne abbia interesse potrà ricorrere entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza, al Tribunale Amministrativo Regionale, in alternativa, nel termine di 120 giorni dell’avvenuta conoscenza, potrà essere proposto ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199.

 

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

Allegati:

Ordinanza n. 19/2020

 

 


 

Avviso – Intervento di Disinfestazione del Territorio Comunale

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)
Settore V – Area Tecnico-Manutentiva

Tel. 0864/6192.210 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

Avviso

Roccaraso, lì 16/06/2020

AVVISO DEMUSCAZIONE

Intervento di Disinfestazione del Territorio Comunale

Mercoledì 17 Giugno 2020
(Martedì notte, dalle ore 24:00)

 

Si avvisa la cittadinanza che la Ditta BIBLION Srl (con sede in Via Tazio Nuvolari n.° 34 00142 – Roma), affidataria del Servizio di demuscazione per il Comune di Roccaraso e la Frazione di Pietransieri, nella notte compresa tra Martedì 16.06.2020 e Mercoledì 17.06.2020 a partire dalle ore 24:00 circa provvederà alla disinfestazione del territorio del Comune di Roccaraso iniziando dalle zone periferiche per poi proseguire verso il centro abitato.

I cittadini sono invitati a:

  1. Non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento;
  2. Tenere le finestre chiuse;
  3. Tenere gli animali domestici al riparo;
  4. Lavare frutta, verdure e ortaggi con attenzione per 3-4 giorni dopo il trattamento;

IL RESPONSABILE DEL QUINTO SETTORE
AREA TECNICO-MANUTENTIVA
Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Avviso – Disinfestazione

 

 


 

FONDO NAZIONALE NON AUTOSUFFICIENZA (F.N.N.A.) ANNO 2018

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Prot. n. 4240/2020
Pubblicazione in Albo n. 413
del 10/06/2020

Roccaraso, lì 10/06/2020

FONDO NAZIONALE NON AUTOSUFFICIENZA (F.N.N.A.) ANNO 2018

A. ASSEGNO DI CURA PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI – 2018

B. ASSEGNO DISABILITÀ GRAVISSIMA A FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITÀ GRAVISSIMA – 2018

 

ECAD N. 6 SANGRINO

ENTE CAPOFILA DI AMBITO DISTRETTUALE
Presso COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ)

C.so Vittorio Emanuele, 10 – 67031 CASTEL DI SANGRO (AQ)
Affari Sociali – Tel. 0864 8242217 – fax 0864/8242216
e-mail: ecad6sangrino@comune.casteldisangro.aq.it

La Regione Abruzzo con Determinazione di Giunta Regionale n. DPF014/119 del 13 Settembre 2019 ha comunicato lo stanziamento assegnato agli ADS per l’annualità 2018 relativo al Fondo Nazionale Non Autosufficienza (ENNA). L’Ambito Sociale Distrettuale n. 6 Sangrino – ha previsto, tra i diversi interventi l’emissione di Assegni di Cura e di Assegni per la disabilità gravissima. In allegato la documentazione completa.


IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
Avv. Davide D’Aloisio


Allegati:

Avviso – F.N.N.A. 

– Modello di Domanda Formato PDF – Formato Word

– Certificazione Sanitaria Formato PDF – Formato Word

Ordinanza n.15/2020 – Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali – Revoca Ordinanza n. 13/2020

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 15 del 18/05/2020
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 327

Roccaraso, lì 18/05/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

ORDINANZA

Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19
Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali
Revoca Ordinanza n. 13 del  3 maggio 2020

 

IL SINDACO

VISTI:

  • la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale, in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
  • il D.L. 23/02/2020 n. 6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 08/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 3, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 09/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 3, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.P.C.M. 11/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il P.C.M. 10 aprile 2020 che ha prorogato al 3 maggio 2020 l’efficacia dei provvedimenti adottati in materia di contenimento del contagio;

VISTO  il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale)”, con cui sono adottate nuove misure con efficacia dal 4 maggio 2020 fino al 17 maggio 2020, ad eccezione di quanto previsto dall’art. 2, commi 7, 9 e 11, che si applicano dal 27 aprile 2020 cumulativamente alle disposizioni del predetto DPCM 10 aprile 2020;

EVIDENZIATO che l’art. 1, comma 1, del D.P.C.M. 26 aprile 2020, alle lettere d) ed e), fino al 17 maggio 2020, dispone:

  1. d) è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati; il sindaco

può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla presente lettera;

  1. e) l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici e condizionato al rigoroso rispetto di quanto previsto dalla lettera d), nonché della distanza di sicurezza interpersonale di un metro; il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla presente lettera; le aree attrezzate per il gioco dei bambini sono chiuse;

VISTO l’art. 1, comma 9, del D.L. 16 maggio 2020, n. 33, pubblicato nella G.U.R.I. – Serie Generale del 16 maggio 2020, n. 125, che testualmente recita:

  1. Il sindaco può disporre la chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”;

PRESO ATTO dell’evolversi della diffusione del contagio e ritenuto di dover revocare le ulteriori  misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 di propria competenza, adottate in ragione del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia con propria Ordinanza n.  13 del  3 maggio 2020;

RITENUTO che a far data dal 18 maggio 2020 risulta possibile assicurare il rispetto di quanto previsto dall’art. 1, comma 9, del D.L. 16 maggio 2020, n. 33, per l’accesso del pubblico ai parchi, ai giardini e aree verdi pubbliche presenti sul territorio comunale, con l’eccezione dei parchi giochi, per i quali si ritiene di dover attuare degli interventi al fine di  assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”;

RITENUTO  conseguentemente necessario revocare la propria precedente Ordinanza n. 13  del 3 maggio 2020, avente ad oggetto:”Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali“;

RICHIAMATO l’articolo 50, comma 5, del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

ORDINA

dalla data del 18 maggio 2020, fino a revoca, la chiusura al pubblico dei parchi giochi presenti nel territorio comunale.

DISPONE

la revoca dell’Ordinanza n. 13 del 3 maggio 2020 avente ad oggetto:” Misure temporanee volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura parchi, giardini, aree verdi comunali”,  a far data dal 18 maggio 2020,

DISPONE, altresì

  1. la comunicazione del presente provvedimento a :
  • alla Prefettura dell’Aquila;
  • alla Polizia Locale;
  • alla Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso;
  • al Settore Tecnico Manutentivo;
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio on line e sul sito istituzionale http://www.comune.roccaraso.aq.it.;
  2. di informare la cittadinanza dei contenuti della presente ordinanza, attraverso tutti i mezzi di comunicazione e diffusione;

RENDE NOTO

Che, ai sensi dell’articolo 3, quarto comma della Legge 7 Agosto 1990, n. 241, Responsabile del procedimento è il Geom. Vincenzo D’Amico – Responsabile del Settore V –  Manutentivo;

Che a norma dell’articolo 3, comma 4, della legge 241/1990, avverso la presente ordinanza chiunque ne abbia interesse potrà ricorrere entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza, al Tribunale Amministrativo Regionale, in alternativa, nel termine di 120 giorni dell’avvenuta conoscenza, potrà essere proposto ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199.

 

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

Allegati:

Ordinanza n. 15/2020

 

 


 

Ordinanza n.14/2020 – Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Provvedimenti in materia di viabilità e traffico – Regolamentazione temporanea della circolazione stradale – Revoca Ord. Sind. n. 10/2020

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 14 del 18/05/2020
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 326

Roccaraso, lì 18/05/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

ORDINANZA

Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Provvedimenti in materia di viabilità e traffico – Regolamentazione temporanea della circolazione stradale – Revoca Ordinanza Sindacale n. 10 del 31 marzo 2020

 

IL SINDACO

VISTI:

  • la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale, in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
  • il D.L. 23/02/2020 n. 6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 8/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 3, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 9/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 3, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.P.C.M. 11/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • l’Ordinanza del Ministro della Salute in data 20/3/2020;
  • il D.P.C.M. 22/03/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.L. 25 marzo 2020, n. 19, articoli 2 e 3;
  • il D.P.C.M. 01/04/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.P.C.M. 10/04/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
  • il D.P.C.M. 26/04/2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;

CONSIDERATO che con propria Ordinanza n. 10 del 31 marzo 2020, avente ad oggetto:” Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Provvedimenti in materia di viabilità e traffico – Regolamentazione temporanea della circolazione stradale, con decorrenza immediata e fino a revoca del provvedimento, è stata disposta la seguente regolamentazione temporanea della circolazione stradale nel centro abitato di Roccaraso Capoluogo, e segnatamente:

  • istituire il divieto di accesso e transito in Via Napoli: in corrispondenza intersezione S.S. 17 / Via Napoli;
  • istituire il divieto di accesso e transito in Viale dei Tigli: all’altezza incrocio con Via Pietransieri / Viale dei Tigli;
  • istituire il divieto di accesso e transito in Via P.P. Pasolini: all’altezza incrocio con Via Pietransieri / S.S. 17;
  • istituire il divieto di accesso e transito in Strada Comunale A. Spataro – all’altezza Santuario Madonna della Portella / Via A. Spataro;

e garantito quale unico accesso al Centro abitato di Roccaraso esclusivamente da S.S. 17 (Direzione Sulmona – Roccaraso) – S.R. 437 (Viale Roma), in entrata ed in uscita.

VISTO il D.L. 16 maggio 2020, n. 33, recante “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID – 19”, pubblicato nella G.U.R.I. – Serie Generale del 16 maggio 2020, n. 125, ed in particolare l’art. 1 che recita:

  1. A decorrere dal 18 maggio 2020, cessano di avere effetto tutte le misure limitative della circolazione all’interno del territorio regionale di cui agli articoli 2 e 3 del decreto – legge 25 marzo 2020, n. 19, e tali misure possono essere adottate o reiterate, ai sensi degli stessi articoli 2 e 3, solo con riferimento a specifiche aree del territorio medesimo interessate da particolare aggravamento della situazione epidemiologica;

PRESO ATTO dell’attuale stato della situazione epidemiologica e ritenuto di dover revocare le misure adottate al fine di rafforzare la prevenzione e controllo sul territorio comunale,  di cui all’Ordinanza Sindacale n. 10 del 31 marzo 2020, in ragione della diffusività del virus, allo scopo di prevenzione e precauzione, nonché di sicurezza ed ordine pubblico;

SENTITO in merito il Comandante della Polizia Locale – Responsabile del Settore V, Ten. Mario Trilli;

RITENUTO  conseguentemente necessario revocare la succitata precedente Ordinanza n. 10  del 31 marzo 2020, avente ad oggetto:” Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Provvedimenti in materia di viabilità e traffico – Regolamentazione temporanea della circolazione stradale;

RICHIAMATO l’articolo 50, comma 5, del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

VISTI  gli artt. 5, 6 e 7 del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (Codice della strada);

VISTO il D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495, regolamento di attuazione e di esecuzione del codice della strada;

DISPONE

la revoca dell’Ordinanza Sindacale n. 10  del 31 marzo 2020, avente ad oggetto:” Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Provvedimenti in materia di viabilità e traffico – Regolamentazione temporanea della circolazione stradale,  a far data dal 18 maggio 2020.

 

DISPONE, altresì

  1. la comunicazione del presente provvedimento a :
  • alla Prefettura dell’Aquila;
  • alla Polizia Locale;
  • alla Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso;
  • al Responsabile del Settore V – Tecnico Manutentivo;
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio on line e sul sito istituzionale http://www.comune.roccaraso.aq.it.;
  2. di informare la cittadinanza dei contenuti della presente ordinanza, attraverso tutti i mezzi di comunicazione e diffusione.

RENDE NOTO

 

Che, ai sensi dell’articolo 3, quarto comma della Legge 7 Agosto 1990, n. 241, Responsabile del procedimento è il Ten Mario Trilli – Responsabile del Settore IV –  Polizia Locale;

Che a norma dell’articolo 3, comma 4, della legge 241/1990, avverso la presente ordinanza chiunque ne abbia interesse potrà ricorrere entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza, al Tribunale Amministrativo Regionale, in alternativa, nel termine di 120 giorni dell’avvenuta conoscenza, potrà essere proposto ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199.

 

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

Allegati:

Ordinanza n. 14/2020

 

 


 

AVVISO AGLI UTENTI – Formula Ambiente – Modalità di accesso dell’utenza ai centri di raccolta operativi durante l’Emergenza Covid-19

 

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Il Comune Informa

Roccaraso, lì 06/05/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

 

 

AVVISO AGLI UTENTI – Formula Ambiente
Modalità di accesso dell’utenza ai centri di raccolta operativi durante l’Emergenza Covid-19

 

  • La presente istruzione definisce le modalità di accesso dell’utenza nei centri di raccolta operativi durante l’emergenza per epidemia da coronavirus e sarà valida fino a successive istruzioni
  • Tali disposizioni si applicano a tutta l’utenza (cittadini, trasportatori esterni, cdcraee, etc) ed in mancanza del rispetto delle medesime l’ingresso sarà vietato.
  • L’accesso è consentito ad un utente per volta.
  • L’operatore provvede all’apertura e chiusura del cancello o della sbarra che deve rimanere chiusa per evitare gli accessi non autorizzati
  • È fatto divieto agli operatori di aiutare l’utenza nello scarico/manipolazione/conferimento dei rifiuti limitandosi unicamente all’indicazione del corretto contenitore in cui effettuare il conferimento
  • L’utente deve essere dotato di mascherina e guanti (la cui dotazione è a carico dell’utente)
  • È obbligatorio il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 m
  • È vietato l’accesso ai locali ufficio e ai servizi igienici da parte degli utenti esterni
  • L’eventuale attesa del proprio turno deve avvenire all’interno della propria autovettura senza scendere dalla stessa

 

Allegati:

Avviso agli utenti