Comune di Roccaraso

Home » 2020 » aprile

Monthly Archives: aprile 2020

DPCM 26 APRILE 2020 – Emergenza epidemiologica da Covid-19. Ripresa CANTIERI EDILI 04 maggio 2020

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Il Comune Informa

Roccaraso, lì 29/04/2020

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it

DPCM 26 APRILE 2020 – Emergenza epidemiologica da Covid-19. Ripresa CANTIERI EDILI 04 maggio 2020

Gentilissimi tutti,

con la presente, con riferimento a quanto in oggetto ed a quanto stabilito dal DPCM del 26 aprile 2020, che disciplina in generale la ripresa di alcune attività produttive ed in particolare, nel caso di specie, dei cantieri edili, argomento di competenza dello scrivente Sportello Unico per l’Edilizia, Vi comunico che gli stessi potranno essere ripresi a partire dal prossimo 04 maggio 2020, ovvero con le tempistiche meglio definite dall’art. 10 del citato DPCM.

Da ultimo, per opportuna conoscenza e per il seguito di Vostra rispettiva competenza, Vi segnalo che in data 24/04/2020 è stato sottoscritto dalla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme ai rappresentanti di ANCI, UPI, Anas, RFI, ANCE, Alleanza delle Cooperative, Feneal Uil, Filca CISL e Fillea CGIL, il nuovo Protocollo di regole per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid19 nei cantieri (allegato 7 al DPCM 26/04/2020), che integra i contenuti del precedente Protocollo adottato nel mese di marzo, definendo nuove misure in vista della progressiva riapertura nei cantieri, aggiornate sulla base del Protocollo siglato dal Governo relativo a tutti i settori produttivi.

Vi rimetto pertanto in allegato, per opportuna conoscenza ed al fine di consentirVi di adottare tutte le necessarie misure di sicurezza sui cantieri edili, propedeutiche alla loro ripresa:

  • il DPCM del 26 aprile 2020 sulla c.d. Fase 2;
  • il Protocollo cantieri del 24 aprile 2020.

Sarà cura del coordinatore per la sicurezza nell’esecuzione dei lavori, ove nominato, ovvero del responsabile dei lavori (committente o altra figura nominata) ai sensi del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, provvedere a rimodulare e/o integrare le misure previste nel Piano di sicurezza e di coordinamento, ovvero a confermare la validità di quanto già previsto nel PSC, onde consentire la ripresa in sicurezza dei cantieri edili, con particolare riguardo al contrasto e del contenimento dell’emergenza Coronavirus.

Con preghiera di comunicare tempi e modi di ripresa dei lavori,fiducioso della Vostra collaborazione e comprensione, Vi saluto cordialmente.

 

#andràtuttobene

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Paolo Di Guglielmo


Allegati:

Ripresa Cantieri Edili 4 Maggio 2020

D.P.C.M. del 26 aprile 2020

Protocollo cantieri del 24 aprile 2020

 


 

Regione Abruzzo – Avviso per l’accesso da parte dei nuclei familiari in condizione di particolare disagio derivante dall’emergenza Covid-19 al contributo per l’acquisto di beni di prima necessità

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Avviso – Regione Abruzzo
Det. DPF014 n. 44 del 16/04/2020

Roccaraso, lì 17/04/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

Avviso – REGIONE ABRUZZO
Dipartimento Lavoro – Sociale

AVVISO PER L’ACCESSO DA PARTE DEI NUCLEI FAMILIARI IN CONDIZIONE DI PARTICOLARE DISAGIO DERIVANTE DALL’EMERGENZA COVID-19 AL CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI BENI DI PRIMA NECESSITA’ DI CUI ALL’ART. 2, CO. 1, LETT. d) DELLA L.R. 9 del 6 APRILE 2020

“DOMANDA e AUTOCERTIFICAZIONE”

(Artt. 46 e 47 del D.P.R. 445 del 28/12/2000 e succ. mod. e int.)

Pubblicazione Domanda e Autocertificazione ai fini del beneficio del contributo in oggetto fino ad un massimo di € 1.000,00 per ciascun nucleo familiare. La stessa può essere presentata esclusivamente da uno solo dei componenti, per se stessi o per il proprio nucleo familiare (convivente), ovvero in nome e per conto di un altro componente del nucleo familiare in qualità di tutore, amministratore di sostegno o familiare delegato, entro e non oltre le ore 23:59 di Giovedì 23 Aprile, 2020.

ATTENZIONE: i dati si ritengono acquisiti dal sistema solo e soltanto al ricevimento, da parte dell’utente, della email contenente il relativo codice identificativo domanda.

Una volta compilata la domanda verrà visualizzata una pagina dalla quale sarà possibile scaricare il pdf della domanda redatta secondo i dati inseriti dall’utente, tale file dovrà essere:

  1. stampato
  2. sottoscritto con firma autografa
  3. scansionato
  4. ritrasmesso al sistema seguendo un link che è possibile trovare nella email ricevuta dall’utente unitamente alla seguente documentazione:
    – copia documento di riconoscimento in corso di validità del soggetto dichiarante
    – copia dei documenti d’identità in corso di validità di tutti i componenti il nucleo familiare (esclusi i minori);
    – copia del codice fiscale del dichiarante;
    – copia del permesso di soggiorno (per i soggetti stranieri).

Si tenga presente che il file pdf della domanda sarà disponibile anche nella email ricevuta dall’utente.

E’ possibile inviare richieste di chiarimenti per via telematica utilizzando l’apposita sezione disponibile a questo indirizzo oppure scrivendo direttamente all’indirizzo bonusfamiglia@regione.abruzzo.it – Si tenga presente che la casella email dell’utente DEVE essere correttamente funzionante e NON deve essere di tipo PEC.

Allegati:

Avviso Pubblico – Portale Regione Abruzzo

Det. Giunta Regionale DPF014 n. 44 del 16/04/2020

Allegato A alla Det. Giunta Regionale DPF014 n. 44 del 16/04/2020

 

 


 

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI del 10 Aprile 2020

 

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Il Comune Informa

Roccaraso, lì 14/04/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

 

 

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI del 10 Aprile 2020

 

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 aprile 2020 Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale. (20A02179) (GU Serie Generale n.97 dell’11-04-2020)

 

Allegati:

D.P.C.M. del 10/04/2020

 

 

Ordinanza n.12/2020 – Ulteriori misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Utilizzo di mascherine e altri dispositivi di protezione

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 12 del 7/04/2020
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 244

Roccaraso, lì 07/04/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

ORDINANZA

Ulteriori misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Utilizzo di mascherine e altri dispositivi di protezione

 

IL SINDACO

VISTI:

  • la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale, in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
  • il D.L. 23/02/2020 nr. 6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 23/02/2020 recante “Disposizioni attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”;
  • il D.P.C.M. 25/02/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”;
  • il D.P.C.M. 08/03/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6” applicabili sull’intero territorio nazionale;
  • il D.P.C.M. 09/03/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”, applicabili sull’intero territorio nazionale
  • il D.P.C.M. 11/03/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”, applicabili sull’intero territorio nazionale;

PRESO ATTO della diffusione del contagio e ritenuto di adottare ulteriori misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19, in ragione del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’evolversi dei contagi nell’ambito del territorio comunale;

EVIDENZIATO che:

  • una delle misure di precauzione raccomandate è l’utilizzo della mascherina e dei guanti monouso al fine di contenere e contrastare il diffondersi del virus anche in presenza di soggetti asintomatici;
  • nelle attività commerciali di ogni categoria merceologica e dimensione, negli uffici pubblici, uffici postali, istituti di credito, farmacie e parafarmacie, si verifica costantemente un afflusso di utenti;

RITENUTO:

  • che, al fine di rafforzare la prevenzione sul territorio comunale, occorre adottare, in ragione della diffusività del virus, una specifica misura di prevenzione e precauzione coerente e comunque non in contrasto con i provvedimenti del Governo;
  • di dover adottare pertanto ulteriori misure precauzionali, tese a prevenire la diffusione del COVID – 19, che specifichino quanto disposto dai D.P.C.M. sopra richiamati, con particolare riferimento all’assunzione di protocolli anti contagio;

ATTESO che, in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica, ai sensi dell’art. 32 della Legge n. 833/1978 e dell’art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998, le ordinanze contingibili ed urgenti sono adottate dal Sindaco quale rappresentante della comunità locale, nell’ambito del territorio comunale,

RITENUTO  conseguentemente necessario attuare ogni misura possibile, idonea a tutelare la salute pubblica;

VISTO il D.P.C.M. 1° aprile 2020 che proroga al 13 aprile 2020 l’efficacia dei provvedimenti adottati in materia di contenimento del contagio;

VISTO l’art. 50 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267,

ORDINA

  1. Con effetto immediato, fino al 13 aprile 2020, in via precauzionale, al fine di prevenire la diffusione del COVID – 19, negli orari di apertura, presso gli esercizi commerciali, gli uffici pubblici, gli uffici postali, gli istituti di credito, le farmacie e le parafarmacie ed in ogni altro luogo chiuso in cui è previsto l’accesso generalizzato di persone, è consentito l’accesso solo ed esclusivamente indossando mascherine o altri sistemi di protezione della bocca e del naso, come sciarpe, foulard o simili qualora non sia stato possibile reperirle.
  2. In ogni caso, a cura dei responsabili degli uffici e dei titolari degli esercizi, dovranno essere garantite le misure per il contenimento del contagio da COVID-19 ed in particolare la distanza interpersonale di almeno un metro, l’accesso all’interno dei locali ad un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza, l’utilizzo da parte degli esercenti delle attività commerciali di mascherine e guanti monouso.

DISPONE

  1. la comunicazione del presente provvedimento a :
  • alla Prefettura dell’Aquila;
  • alla Polizia Locale;
  • al Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso;
  • ai responsabili dei Settori interessati del Comune;
  • alle Associazioni di categoria;
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio online e sul sito istituzionale http://www.comune.roccaraso.aq.it.;
  2. di informare la cittadinanza dei contenuti della presente ordinanza, attraverso tutti i mezzi di comunicazione e diffusione;
  3. di riservarsi di modificare, integrare o revocare la presente ordinanza in ragione della evoluzione della situazione;
  4. l’inosservanza della presente ordinanza è punita ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.L. n. 19/2020;
  5. le Forze dell’ordine e la Polizia Locale cureranno l’attuazione delle prescrizioni contenute nella presente ordinanza.

RENDE NOTO

Avverso la presente ordinanza è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, ovvero, entro 120 giorni, ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199.

 

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

Allegati:

Ordinanza n. 12/2020

 

 


 

Avviso – Conclusione istruttoria finalizzata all’assegnazione dei buoni per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità in favore delle famiglie in difficoltà

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Il Comune Informa
Provvedimento del Settore Amministrativo n. 66

Roccaraso, lì 07/04/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61922.206 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

AVVISO 

Conclusione istruttoria finalizzata all’assegnazione dei buoni per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità in favore delle famiglie in difficoltà

 

L’Amministrazione Comunale di Roccaraso informa che si è conclusa, nel corso di questo pomeriggio, l’istruttoria finalizzata all’assegnazione dei buoni per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità in favore delle famiglie in difficoltà.

Grazie all’integrazione del Fondo stanziato dal Governo e alle risorse direttamente impegnate dal Comune di Roccaraso, è stato possibile accogliere tutte le domande presentate. Di conseguenza, a partire dalla mattinata di domani, 8 Aprile, i buoni saranno consegnati direttamente a domicilio, nell’ottica di evitare ogni tipo di rischio e potenziale disagio ai cittadini.

Un particolare ringraziamento va a tutti coloro che tanto a livello amministrativo quanto politico (sia di maggioranza che di opposizione) hanno contribuito al completamento di questo progetto in maniera rapida e trasparente.

Si precisa inoltre che tutti coloro che per qualunque ragione non siano riusciti a presentare la domanda in tempo non hanno ragione di preoccuparsi poiché il suddetto diritto, laddove verificato, sarà garantito anche a coloro che abbiano presentato la richiesta fuori dai termini specificati. Considerando che in questo momento di estrema difficoltà nessuno deve rimanere solo né restare indietro, si è deciso di coprire la spesa interamente attraverso fondi comunali. Una scelta coraggiosa che siamo sicuri che non solo è e sarebbe stata condivisa da tutti i cittadini ma che dimostra concretamente l’esistenza di una Comunità unita e solidale.

#IoRestoaCasa #AndràTuttoBene #Roccaraso

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

 


 

Ordinanza n.11/2020 – Misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura temporanea dei Cimiteri comunali

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 11 del 7/04/2020
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 243

Roccaraso, lì 07/04/2020

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

ORDINANZA

Misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica derivante da Covid-19 – Chiusura temporanea dei Cimiteri comunali

 

IL SINDACO

VISTI:

  • la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale, in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
  • il D.L. 23/02/2020 nr. 6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
  • il D.P.C.M. 23/02/2020 recante “Disposizioni attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”;
  • il D.P.C.M. 25/02/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”;
  • il D.P.C.M. 08/03/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6” applicabili sull’intero territorio nazionale;
  • il D.P.C.M. 09/03/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”, applicabili sull’intero territorio nazionale
  • il D.P.C.M. 11/03/2020 recante “Ulteriori misure attuative del D.L. 23/02/2020 nr. 6”, applicabili sull’intero territorio nazionale;

PRESO ATTO dell’evolversi della diffusione del contagio e ritenuto di adottare ulteriori misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19, in ragione del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia

EVIDENZIATO che:

  • l’art. 1, comma 1, lett. a) del DPCM 8 marzo 2020, prevede di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al richiamato articolo, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute”;
  • l’art. 1, comma 1. del D.P.C.M. 9 marzo 2020 ha esteso le misure di cui all’art. 1, comma 1, del D.P.C.M. 8 marzo 2020 all’intero territorio nazionale;

CONSIDERATO che nonostante le prescrizioni in essere, sono stati registrati comportamenti non rispettosi del divieto di assembramento e il mancato rispetto della distanza interpersonale (almeno 1 metro);

RITENUTO che, al fine di rafforzare la prevenzione sul territorio comunale, occorre adottare, in ragione della diffusività del virus, una specifica misura di prevenzione e precauzione coerente e comunque non in contrasto con i provvedimenti del Governo, al fine di evitare assembramenti di persone, provvedendo alla chiusura al pubblico dei cimiteri comunali;

RITENUTO conseguentemente necessario attuare ogni misura possibile, idonea a tutelare la salute pubblica, con particolare riguardo all’esigenza di evitare ogni forma di possibile spostamento non necessario od assembramento;

VISTA la Circolare del Ministero della Salute n. 11285 del 1° aprile 2020;

ATTESO che il D.P.C.M. 1° aprile 2020 proroga al 13 aprile 2020 l’efficacia dei provvedimenti adottati in materia di contenimento del contagio;

RICHIAMATO l’articolo 50, comma 5, del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

RITENUTO quindi di disporre la chiusura al pubblico dei cimiteri comunali, sino al 13 aprile 2020, garantendo comunque l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione delle salme;

ATTESO che, per le stesse motivazioni, si ritiene di sospendere all’interno dei cimiteri comunali ogni attività connessa ai servizi cimiteriali di iniziativa privata ammettendo la presenza per l’estremo saluto di un numero limitato di persone in fase di commiato;

VISTO l’art. 50 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267,

ORDINA

  1. Con effetto immediato, fino al 13 aprile 2020, la chiusura del Cimitero del Capoluogo e del Cimitero della Frazione di Pietransieri, garantendo l’esecuzione dei servizi di trasporto, ricevimento dei feretri e delle operazioni cimiteriali e ammettendo la presenza per l’estremo saluto di un numero limitato di persone in fase di commiato;
  2. Di sospendere all’interno dei cimiteri comunali ogni attività connessa ai servizi cimiteriali di iniziativa privata.

DISPONE 

  1. la comunicazione del presente provvedimento a :
  • in via preventiva alla Prefettura dell’Aquila;
  • alla Polizia Locale;
  • al Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso;
  • Al Settore Tecnico Manutentivo;
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio online e sul sito istituzionale http://www.comune.roccaraso.aq.it.;
  2. di informare la cittadinanza dei contenuti della presente ordinanza, attraverso tutti i mezzi di comunicazione e diffusione;
  3. di riservarsi di modificare, integrare o revocare la presente ordinanza in ragione della evoluzione della situazione;
  4. Le Forze dell’ordine e la Polizia Locale cureranno l’attuazione delle prescrizioni contenute nella presente ordinanza.

RENDE NOTO

Avverso la presente ordinanza è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, ovvero, entro120 giorni, ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199.

 

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

Allegati:

Ordinanza n. 11/2020