Comune di Roccaraso

Home » 2017 » marzo

Monthly Archives: marzo 2017

Regolamento Rottamazione Cartelle Esattoriali

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Rif. Delibera n. 3

del 31/01/2017

AVVISO

Regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento.
 

Si comunica che il Consiglio Comunale in applicazione della Legge 22 ottobre 2016, n. 193, con delibera n. 3 del31/01/2017 ha adottato il regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento.

Il regolamento consente ai contribuenti che ne fanno richiesta di definire la propria situazione debitoria nei confronti del comune di Roccaraso usufruendo dell’abbattimento delle sanzioni e degli oneri accessori.

Si precisa che per quanto riguarda le entrate comunali possono beneficiare delle agevolazioni di cui alla Legge 193/2016 gli importi dovuti per tributi o altre entrate per i quali è stata notificata ordinanza di ingiunzione entro la data del 31/12/2016.

Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre il 2 giugno 2017.

Roccaraso, lì 31/03/2017

IL RESPONSABILE AREA FINANZIARIA

Rag. Carlo Colantoni


Allegati:

Avviso – Definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse

Modulo richiesta sgravio

Regolamento rottamazione cartelle esattoriali


 

Avviso d’Asta Pubblica per la Concessione in Fitto dei Prati Comunali

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Prot. n. 2027

Roccaraso, lì 24/03/2017

AVVISO D’ASTA PUBBLICA CON IL METODO DELL’ESTINZIONE DELLA CANDELA VERGINE PER LA CONCESSIONE IN FITTO DEI PRATI COMUNALI QUINQUENNIO 2017/2021

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

RENDE NOTO

Che il giorno 04 APRILE 2017, alle ore 12.00, presso la sede municipale, questa Amministrazione provvederà ad esperire asta pubblica ad unico e definitivo incanto per la concessione in fitto, per il quinquennio 2017/2021, dei seguenti prati comunali:

 N. LOTTO   LOCALITÀ / DENOMINAZIONE   FOGLIO   PART.LLA   SUPERF.
(CIRCA)
MQ 
 PREZZO ANNUO
BASE D’ASTA A
CORPO
EURO 
1 Prato 3 78 1.230 20,00
2 S. Cristoforo 3 8 14.050 210,00
3 Vera Vecchia 3 67 3.440 50,00
4 Cannizzi 3 76 (parte) 17.000 255,00
5 Riposo 3 47 6.590 100,00
6 Mentuccia 4 10 5.210 80,00
7 Gasratipar 4 42 5.261 80,00
8 Ontonobiasse 3 76 (parte) 10.000 150,00
9 Coppi 3 97 14.740 220,00
10 Ciuffolo 3 24 10.900 160,00
11 Roncone
(dietro IPAS)
4 56 4.043 60,00

       L’asta riservata ai soli proprietari di animali, regolarmente iscritti alle Associazioni di agricoltori e allevatori, seguirà le modalità di cui all’art.73, lett. a) e art.74 del vigente Regolamento sulla contabilità generale dello Stato, approvato con R.D. 23/05/1924, n.827 e cioè con il metodo dell’estinzione della candela vergine.

       L’asta, per i pascoli sopra indicati, sarà aperta sulla base del canone annuo a fianco di ciascuno di essi indicato, la prima offerta in aumento non potrà essere inferiore né superiore ad € 30,00 e le successive non potranno essere inferiori ad €. 15,00;

       L’aggiudicazione di ogni lotto sarà definitiva ad unico incanto. Non si provvederà all’aggiudicazione se non vi saranno almeno due offerte valide.

       Per essere ammessi alla gara i concorrenti dovranno fornire la prova di aver depositato presso la Tesoreria Comunale ed a titolo di cauzione provvisoria una somma pari al 10% del prezzo base d’asta del lotto la cui gara si riferisce, ovvero un assegno circolare di pari importo esclusivamente intestato al Comune di Roccaraso-Servizio di Tesoreria. Dovranno inoltre fornire la documentazione atta a dimostrare di esercitare l’attività di allevatori e agricoltori esibendo l’apposito certificato rilasciato dalla competente Camera di Commercio o di Associazione di agricoltori e allevatori.

       Il deposito prestato a garanzia verrà restituito a gara ultimata ai non aggiudicatari, mentre in caso di aggiudicazione verrà trattenuto a titolo di deposito per spese contrattuali e d’asta (10% dell’importo totale di aggiudicazione) e dovrà essere integrato, qualora insufficiente, su richiesta dell’Amministrazione.

       La durata del fitto che ha per oggetto la sola falciatura del fieno, così come è uso e consuetudine, restando dopo la falciatura i prati liberi per il pascolo degli animali di proprietà dei naturali di Roccaraso è di anni 5 (cinque) per il periodo 2017/2021.

       Il canone annuo dovrà essere versato alla Tesoreria Comunale, in unica soluzione, entro il 30 giugno di ogni anno previa esibizione della bolletta di incasso del Tesoriere Comunale, che dovrà essere esibita all’ufficio tecnico comunale o al Comando Vigili Urbani prima di procedere alla sfalciatura dei prati.

       Il Comando Vigili Urbani, previo avviso comunicato una sola volta all’inizio del quinquennio, da questo Responsabile, vigilerà sotto la propria responsabilità sul rispetto di tale disposizione.

       I canoni di fitto verranno assoggettati a rivalutazione annua sulla base degli indici ISTAT;

       Il verbale di aggiudicazione, per l’art. 88 del Regolamento sulla contabilità dello Stato, terrà luogo a contratto.

       Il Comune si riserva, nel corso del quinquennio, di occupare o fare occupare da terzi o in parte i prati affittati; nel caso di occupazione permanente dei prati il contratto si intenderà scisso di fatto e di diritto; per le occupazioni temporanee e parziali il canone di fitto sarà ridotto in proporzione agli effettivi danni arrecati alla fienagione; Per le occupazioni totali del lotto, aventi carattere permanente, il contratto di fitto si intenderà automaticamente rescisso e l’affittuario non potrà pretendere indennità di sorta.

       Tutte le spese contrattuali e d’asta e quelle derivanti o dipendenti dall’aggiudicazione, nessuna esclusa ed eccettuata, sono a totale carico dell’aggiudicatario.

Roccaraso, lì 24/03/2017

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Ing. Nicolino D’Amico


Allegati:

Avviso d’Asta Pubblica per la Concessione in Fitto dei Prati Comunali


 

Comunicazione avvio Gestione Associata Sportello Unico Edilizia

Comune di Roccaraso

Comune di Castel di Sangro

Comune di Scontrone

UFFICIO ASSOCIATO PER LA GESTIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER L’EDILIZIA
*******************
Ente Capofila
Comune di Castel di Sangro
Corso Vittorio Emanuele, 10 67031 Castel di Sangro (Aq)


Comune di Roccaraso
Medaglia d’oro al valor militare

Sportello Unico per l’Edilizia Associato
Ufficio di Roccaraso
Responsabile Arch. Paolo Di Guglielmo

Telefono:  0864 6192.202
Fax:  0864 6192.221
Email:  paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it
PEC:  protocollo.roccaraso@postecert.it

COMUNICAZIONE AVVIO GESTIONE ASSOCIATA SPORTELLO UNICO EDILIZIA COMUNI DI ROCCARASO, CASTEL DI SANGRO E SCONTRONE


È attivo, da qualche giorno, lo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE) in forma associata tra i Comuni di Roccaraso, Castel di Sangro e Scontrone, del quale il sottoscritto è stato nominato Responsabile. In forza di ciò, recependo le ultime disposizioni normative in materia edilizia (D.Lgs. 126/2016 e 222/2016), comunico che:

– le pratiche edilizie (e tutte le comunicazioni ad esse correlate) dovranno essere inoltrate a mezzo pec all’indirizzo protocollo.roccaraso@postecert.it, utilizzando unicamente i modelli predisposti dall’ufficio e disponibili sul sito istituzionale dell’Ente, nell’apposita sezione SUE;

– insieme alla documentazione occorrente per le diverse tipologie di pratiche (il cui elenco è chiaramente indicato all’interno dei moduli relativi a ciascun titolo abilitativo), la pratica dovrà essere sempre corredata dalla procura di incarico per la sottoscrizione digitale e la presentazione telematica idoneamente compilata e sottoscritta, redatta secondo il modello disponibile online, pena la irricevibilità delle pratiche;

– allo stesso modo, questo ufficio dialogherà con l’istante esclusivamente a mezzo pec, inviando tutte le comunicazioni relative alle pratiche edilizie all’indirizzo PEC che verrà individuato in sede di presentazione dell’istanza;

– l’acquisizione di tutti i pareri e nulla osta occorrenti per il rilascio e l’efficacia dei titoli abilitativi (Nulla osta Ambientale, nulla osta PAI, nulla osta Ente Parco, Autorizzazione Sismica, ecc…), deve avvenire unicamente a mezzo dello Sportello Unico per l’Edilizia, per cui sarà cura del tecnico incaricato produrre tutta la documentazione all’uopo occorrente;

– i files dovranno essere inviati in formato .pdf conformi al CAD (codice amministrazione digitale), e recanti firma digitale da parte del soggetto delegato alla presentazione telematica, oltre che del tecnico incaricato della redazione del progetto (nel caso quest’ultimo non coincida con il soggetto che invia telematicamente);

– il formato dimensionale delle singole pagine che compongono i files deve essere, preferibilmente, quello A4 o A3, onde consentire, in caso di necessità, la facile riproduzione in stampa degli stessi da parte dell’ufficio SUE comunale;

– si chiede di produrre, nei giorni immediatamente successivi alla presentazione telematica della pratica, una copia cartacea di “cortesia” di tutta la documentazione inviata elettronicamente, onde facilitare il lavoro di istruttoria dell’ufficio;

– qualora il tecnico e/o il committente lo ritengano opportuno e necessario, prima dell’invio della pratica, la stessa può essere sottoposta ad un primo esame di fattibilità e completezza formale, mediante invio a mezzo email ordinaria all’indirizzo paolo.diguglielmo@comune.roccaraso.aq.it oppure recandosi di persona presso l’ufficio SUE, nei giorni ed orari di apertura al pubblico, ovvero tutti i martedì dalle 09.30 alle 13.00, e tutti i giovedì dalle 09.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 17.00.

Fiducioso di una vostra collaborazione, pronto ad accogliere eventuali suggerimenti legati alla gestione pratica dell’ufficio, porgo i più cordiali saluti.

Il Responsabile del S.U.E.
(Arch. Paolo Di Guglielmo)

Allegati:

– Avviso modalità ricezione pratiche