Comune di Roccaraso

Statistiche del sito

  • 899.450 visite totali

Dove siamo

+39 0864 61921
____________________________
Orari al pubblico:
Dal Lunedì al Venerdì: 9:30 – 13:00
Giovedì: 15:30 – 17:00

Street View

Visualizza in 3D

____________________________

Prospetto Orari di Apertura

Webcam Comune

AVVISO DI ADOZIONE DI DETERMINAZIONE DI CONCLUSIONE POSITIVA Conferenza di servizi decisoria ex art. 14, comma 2, della legge 241/1990 e s.m.i. per l’acquisizione dei pareri occorrenti per la realizzazione dei “Lavori di estensione della rete gas metano in Loc. Monte Pratello nel Comune di Rivisondoli e Loc. Aremogna e Pizzalto”

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Pubblicazione in Albo Pretorio n. 148/2021

Roccaraso, lì 24/02/2021

Settore III – Area Tecnica
Servizio Urbanistica e Ambiente, LL.PP., Patrimonio e Tecnico Manutentivo

Tel. 0864/6192.202 – Fax 0864/6192.222
PEC: protocollo.roccaraso@pec.it
E-mail: giovanniluca.germinario@comune.roccaraso.aq.it

AVVISO DI ADOZIONE DETERMINAZIONE DI CONCLUSIONE POSITIVA

Conferenza di servizi decisoria ex art. 14, comma 2, della legge 241/1990 e s.m.i. per l’acquisizione dei pareri occorrenti per la realizzazione dei “Lavori di estensione della rete gas metano in Loc. Monte Pratello nel Comune di Rivisondoli e Loc. Aremogna e Pizzalto”

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE III

 

VISTA la nota prot. n. 5721 del 28/07/2020 con cui  è stata indetta la Conferenza di Servizi decisoria, da svolgersi in forma semplificata ed in modalità asincrona, ai sensi dell’articolo 14-bis della legge n. 241/1990 e s.m.i., per l’acquisizione dei pareri occorrenti per la realizzazione dei “Lavori di estensione della rete gas metano in Loc. Monte Pratello nel Comune di Rivisondoli e Loc. Aremogna e Pizzalto”;

VISTO che con la nota di indizione sono stati altresì stabiliti i termini per lo svolgimento della conferenza di servizi;

CONSIDERATO che nei termini stabiliti non sono state prodotte, da parte delle Amministrazioni invitate a partecipare, determinazioni in termini di dissenso all’esecuzione dell’intervento;

VISTO l’art. 14bis, comma 5, della L. 241/90, e ritenuto necessario dover procedere con la conclusione del procedimento ai sensi dell’art. 14quater della L. 241/90;

AVVISA

  • che con Determina n. 14 del 23/02/2021, è stata disposta la conclusione positiva della Conferenza di servizi decisoria ex art. 14, comma 2, della legge 241/1990 e s.m.i. per l’acquisizione dei pareri e gli atti occorrenti alla realizzazione dei “Lavori di estensione della rete gas metano in Loc. Monte Pratello nel Comune di Rivisondoli e Loc. Aremogna e Pizzalto nel Comune di Roccaraso”;
  • che la determinazione anzidetta sostituisce ad ogni effetto tutti i pareri e gli atti di assenso, comunque denominati, per l’autorizzazione all’esecuzione dei “Lavori di estensione della rete gas metano in Loc. Monte Pratello nel Comune di Rivisondoli e Loc. Aremogna e Pizzalto nel Comune di Roccaraso”.
  • che, ai sensi dell’articolo 14-quater, comma 4, i termini di efficacia di tutti i pareri, autorizzazioni, concessioni, nulla osta o atti di assenso comunque denominati acquisiti nell’ambito della conferenza di servizi decorrono dalla data di comunicazione del presente provvedimento;

 

Si informa che il Responsabile del Procedimento è l’Arch. Giovanni Luca Germinario, Responsabile del III Settore – Area Tecnica del Comune di Roccaraso.

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE AREA TECNICA

Arch. Giovanni Luca Germinario


Allegati:

Avviso di adozione determinazione

Det. Sett. III n. 14 del 23/02/2021

 

 

 


 

Ordinanza n. 13/2021 – Scuola Primaria di Roccaraso – Proroga chiusura, sospensione attività didattiche in presenza e relativi servizi. Avvio della didattica a distanza (D.a.D.) fino al 27/02/2021 per interventi di sanificazione

 

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 13 Reg. Ord.
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 147/2021

Roccaraso, lì 24/02/2021

PROROGA ORDINANZA DI CHIUSURA E CONSEGUENTE SOSPENSIONE DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE IN PRESENZA DI TUTTE LE CLASSI DELLA SCUOLA PRIMARIA DI ROCCARASO, NONCHÉ DEI SERVIZI DEL RELATIVO PERSONALE DOCENTE ED ATA PREPOSTO, CON DECORRENZA IMMEDIATA E FINO A SABATO 27 FEBBRAIO 2021 COMPRESO, ALLO SCOPO DI ATTUARE MISURE ATTE AL CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA. PROROGA ATTIVITÀ DIDATTICA A DISTANZA (D.A.D.) PER IL MEDESIMO PERIODO

IL SINDACO

VISTI:

  • il Decreto-Legge 14 gennaio 2021, n. 2, recante “Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021”, con il quale è stato prorogato fino al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza sanitaria, nonché adottate tutte le ulteriori disposizioni urgenti per il contenimento della diffusione del COVID-19;
  • il D.P.C.M. 14 gennaio 2021, recante Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare  l’emergenza  epidemiologica da COVID-19», del decreto-legge 16 maggio 2020,  n.  33,  convertito,con modificazioni,  dalla  legge  14  luglio  2020,  n.  74,  recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge  14  gennaio  2021  n.  2,  recante «Ulteriori  disposizioni  urgenti  in  materia  di   contenimento e prevenzione  dell’emergenza   epidemiologica   da   COVID-19  e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021».”;
  • tutte le ulteriori precedenti disposizioni normative correlate al contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

RICHIAMATA l’Ordinanza del Ministero della Salute del 12 febbraio 2021 recante: “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Abruzzo, Liguria, Toscana e Umbria e nelle Province autonome di Trento e Bolzano”;

RICHIAMATO il Decreto-Legge 23 febbraio 2021, n. 15, recante: “Ulteriori disposizioni urgenti in materia di spostamenti sul territorio nazionale per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

RICHIAMATA la propria precedente ordinanza n. 12 del 20/04/2020, con la quale:

“PRESO ATTO della recrudescenza della diffusione del contagio e ritenuto di adottare le ulteriori misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 di propria competenza, in ragione del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia;

SENTITA la Dirigente Scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo “De Panfilis – Di Rocco”, la quale richiede:

  1. la chiusura e conseguente sospensione delle attività didattiche in presenza di tutte le classi della Scuola Primaria di Roccaraso, nonché dei servizi del relativo personale docente ed ATA preposto, con decorrenza immediata e fino a mercoledì 24 febbraio 2021 compreso, allo scopo di procedere ad interventi di sanificazione dei locali ed altre misure atte al contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria;
  2. introduzione della D.A.D. per il medesimo periodo.”

è stata disposta la chiusura e conseguente sospensione dei servizi del personale docente ed ATA preposto e delle attività didattiche in presenza di tutte le classi della Scuola Primaria di Roccaraso e istituzione di Didattica a Distanza, con decorrenza immediata e fino a mercoledì 27 febbraio 2021 compreso, allo scopo di procedere ad interventi di sanificazione dei locali ed altre misure atte al contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria;”

RITENUTO, necessario ed urgente, per le motivazioni sopra richiamate, dover prorogare gli effetti del suddetto provvedimento fino al 27 febbraio 2021;

RICHIAMATO l’articolo 50, comma 5, del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

VALUTATO NECESSARIO ED INDIFFERIBILE provvedere in merito,

ORDINA

Per le motivazioni di cui in premessa, è disposta la proroga della precedente ordinanza n. 12/2021 e conseguentemente la chiusura e sospensione dei servizi del personale docente ed ATA preposto e delle attività didattiche in presenza di tutte le classi della Scuola Primaria di Roccaraso e proroga Didattica a Distanza, con decorrenza immediata e fino a sabato 27 febbraio 2021 compreso, allo scopo di attuare ogni e più opportuna misura atta al contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria.

DISPONE

la comunicazione del presente provvedimento:

  • alla ASL n. 1 L’Aquila – Avezzano – Sulmona
  • all’Ufficio scolastico provinciale
  • all’Istituto Scolastico Omnicomprensivo “De Panfilis– Di Rocco”
  • alla Polizia Locale
  • alla Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio on line istituzionale.

Il Sindaco
Dott. Francesco Di Donato


Allegati:

Ordinanza – Proroga chiusura Scuola Primaria (n. 13/2021 Reg. Ord.)

Ordinanza n. 12/2021 – Scuola Primaria di Roccaraso – Chiusura, sospensione attività didattiche in presenza e relativi servizi. Avvio della didattica a distanza (D.a.D.) fino al 24/02/2021 per interventi di sanificazione

 

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 12 Reg. Ord.
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 145/2021

Roccaraso, lì 21/02/2021

CHIUSURA E CONSEGUENTE SOSPENSIONE DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE IN PRESENZA DI TUTTE LE CLASSI DELLA SCUOLA PRIMARIA DI ROCCARASO, NONCHÉ DEI SERVIZI DEL RELATIVO PERSONALE DOCENTE ED ATA PREPOSTO, CON DECORRENZA IMMEDIATA E FINO A MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO 2021 COMPRESO ALLO SCOPO DI PROCEDERE AD INTERVENTI DI SANIFICAZIONE DEI LOCALI ED ALTRE MISURE ATTE AL CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA. INTRODUZIONE DELLA DIDATTICA A DISTANZA (D.A.D.) PER IL MEDESIMO PERIODO

IL SINDACO

VISTI:

  • il Decreto-Legge 14 gennaio 2021, n. 2, recante “Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021”, con il quale è stato prorogato fino al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza sanitaria, nonché adottate tutte le ulteriori disposizioni urgenti per il contenimento della diffusione del COVID-19;
  • il D.P.C.M. 14 gennaio 2021, recante Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare  l’emergenza  epidemiologica da COVID-19», del decreto-legge 16 maggio 2020,  n.  33,  convertito,con modificazioni,  dalla  legge  14  luglio  2020,  n.  74,  recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge  14  gennaio  2021  n.  2,  recante «Ulteriori  disposizioni  urgenti  in  materia  di   contenimento e prevenzione  dell’emergenza   epidemiologica   da   COVID-19  e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021».”;
  • tutte le ulteriori precedenti disposizioni normative correlate al contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

RICHIAMATA l’Ordinanza del Ministero della Salute del 12 febbraio 2021 recante:   “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Abruzzo, Liguria, Toscana e Umbria e nelle Province autonome di Trento e Bolzano.

PRESO ATTO della recrudescenza della diffusione del contagio e ritenuto di adottare le ulteriori misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 di propria competenza, in ragione del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia;

SENTITA la Dirigente Scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo “De Panfilis – Di Rocco”, la quale richiede:

  1. la chiusura e conseguente sospensione delle attività didattiche in presenza di tutte le classi della Scuola Primaria di Roccaraso, nonché dei servizi del relativo personale docente ed ATA preposto, con decorrenza immediata e fino a mercoledì 24 febbraio 2021 compreso, allo scopo di procedere ad interventi di sanificazione dei locali ed altre misure atte al contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria;
  2. introduzione della D.A.D. per il medesimo periodo.

RICHIAMATO l’articolo 50, comma 5, del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

VALUTATO NECESSARIO ED INDIFFERIBILE provvedere in merito,

ORDINA

Per le motivazioni di cui in premessa, la chiusura e conseguente sospensione dei servizi del personale docente ed ATA preposto e delle attività didattiche in presenza di tutte le classi della Scuola Primaria di Roccaraso e istituzione di Didattica a Distanza, con decorrenza immediata e fino a mercoledì 24 febbraio 2021 compreso, allo scopo di procedere ad interventi di sanificazione dei locali ed altre misure atte al contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria.

DISPONE

  1. la comunicazione del presente provvedimento:
  • alla ASL n. 1 L’Aquila – Avezzano – Sulmona
  • all’Ufficio scolastico provinciale
  • all’Istituto Scolastico Omnicomprensivo “De Panfilis – Di Rocco”
  • alla Polizia Locale;
  • alla Comando Stazione Carabinieri di Roccaraso;
  1. la pubblicazione della presente all’Albo Pretorio on line istituzionale.

 

Il Sindaco
Dott. Francesco Di Donato


Allegati:

Ordinanza – Chiusura Scuola Primaria (n. 12/2021 Reg. Ord.)

FORNITURA GRATUITA E SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO PER L’ANNO SCOLASTICO 2020/2021 – E.F. 2020

 

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Pubblicazione in Albo Pretorio n. 127/2021

Roccaraso, lì 15/02/2021

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61921 – Fax. 0864/6192222
E mail: davide.daloisio@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

 

AVVISO

Art. 27 Legge 23 dicembre 1998, n. 448 – DD.P.C.M. n. 320/1999, n. 226/2000 e n. 211/2006 e DD. 14 luglio 2014 n. 589

FORNITURA GRATUITA E SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO PER L’ANNO SCOLASTICO 2020/2021 – E.F. 2020

 

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

 

Vista la Legge 10 marzo 2000, n. 62 ad oggetto: “Norme per la parità scolastica sul diritto allo studio e l’istruzione”;

Vista la Legge 23 dicembre 1998, n. 448, recante: “Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo”;

Visto, in particolare, l’art. 27, comma 1, della citata legge che prevede interventi destinati alla fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo in favore degli alunni che adempiono l’obbligo scolastico in possesso dei requisiti richiesti,  nonché la fornitura dei libri di testo da dare anche in comodato agli studenti delle scuole secondarie superiori, con autorizzazione di spesa, a carico del bilancio dello Stato;

Vista la L.R. 15 dicembre 1978, n. 78 e s.m.i., recante: “Interventi per l’attuazione del diritto allo studio”;

Vista la Delibera di G.R. n. 696 del 10 novembre 2020 con la quale è stato approvato il Piano Riparto dei fondi tra i Comuni della Regione;

Vista la comunicazione della Regione Abruzzo Prot. n. RA7344234/20DPG021 – del 17 novembre 2020 Dipartimento Lavoro – Sociale “Servizio Istruzione Formazione Università DPG021 – Ufficio Diritto allo Studio” inerente la trasmissione della suddetta Deliberazione G.R. n. 696 del 17 novembre 2020 di approvazione Piano di Riparto dei fondi tra i Comuni della Regione ;

Visto il D.P.C.M. 5 agosto 1999 n. 320, come modificato ed integrato dai successivi DD.P.C.M. 4 luglio 200 n. 226 e n. 211 del 6 aprile 2006, concernente disposizioni per l’attuazione dell’art. 27 della Legge n. 448/1998;

Visti i Decreti Dipartimentali n. 581 e n. 585 del 20/05/2020 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per il sistema di istruzione e di formazione, relativi al riparto dei fondi tra le Regioni, per l’anno scolastico 2020/2021 – Esercizio finanziario 2020;

RENDE NOTO

Che per l’anno scolastico 2020/2021 tutti coloro che posso accedere al beneficio della gratuità e semigratuità dei LIBRI DI TESTO della Scuola Secondaria di 1° e 2° grado devono presentare esplicita domanda a questo Comune entro e non oltre il 19 marzo 2021.

Compete ai Comuni di residenza degli aventi diritto provvedere all’erogazione dei benefici previsti e disciplinati dai DD.P.C.M. n. 320/1999, n. 226/2000 e n. 211/2006, nel rispetto delle disposizioni contenute nei punti 1,2,3,4 e 5 di cui alla citata DGR 696/2020.

I Comuni sono altresì incaricati:

  • di ricevere le istanze prodotte dai propri residenti ed a valutarne l’ammissibilità delle stesse, in base ai requisiti previsti da legge;
  • di ammettere a beneficio gli studenti appartenenti a famiglie il cui Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non sia superiore ad €uro 15.493,71 (corrispondente all’importo preso a riferimento dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca per il riparto tra le Regioni dei fondi destinati all’intervento di che trattasi) sulla base dell’ultima dichiarazione dei redditi;
  • di stabilire i criteri e le modalità per l’erogazione dei benefici ai soggetti richiedenti, con particolare riferimento ai termini per la presentazione delle istanze, alla documentazione a supporto della spesa sostenuta per l’acquisto dei libri di testo;
  • di stabilire che l’importo del beneficio non potrà superare il costo della dotazione dei testi della classe frequentata come stabilito per l’anno scolastico 2020-2021 con D.M. n. 781/2013 di definizione dei tetti di spesa della dotazione libraria di ciascuna classe di primo e secondo grado;

Possono accedere al beneficio in oggetto gli alunni residenti nel Comune di Roccaraso, frequentanti l’a.s. 2020/2021 della Scuola Secondaria di 1° e 2° Grado il cui nucleo famigliare abbia ISEE in corso di validità non superiore ad € 15.493,71. Gli interessati, residenti nel Comune di Roccaraso, dovranno presentare domanda a questo Ente, entro il termine perentorio del 19 MARZO 2021, utilizzando gli appositi modelli disponibili on line e presso l’Ufficio Scolastico di questo Comune.

A tal fine, a corredo della domanda, occorrerà allegare:

  1. Copia della dichiarazione I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) in corso di validità.
  2. Fattura o altra attestazione di acquisto dei libri di testo;
  3. Copia di un documento di riconoscimento

Roccaraso, lì 12 febbraio 2021

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
(Avv. Davide D’Aloisio)

 

Allegati:

Avviso – Fornitura Gratuita e Semigratuita Libri di Testo (A.S. 2021/2021)

 

Modulistica di Richiesta Fruizione Servizi:

– Modello – Formato PDF   Formato WORD

 

 

 

 

Ordinanza n. 11/2021 – Divieto pratica dello sci fuori pista

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Ordinanza n. 11 Reg. Ord.
Pubblicazione in Albo Pretorio n. 129/2021

Roccaraso, lì 14/02/2021

Divieto pratica dello sci fuori pista

IL SINDACO

Considerato

che le nevicate di questi ultimi giorni hanno determinato l’accumulo di neve a strati lungo i versanti montuosi ricadenti sul territorio comunale in località Aremogna;

che le continue escursioni termiche aumentano il pericolo di distacchi improvvisi di masse nevose dai pendii;

che la pratica dello sci fuori pista, oltre a causare probabili inneschi di valanghe di neve per effetto del taglio della stessa, rappresenta attualmente un’attività pericolosa per l’incolumità degli stessi sciatori;

ritenuto pertanto nell’immediato di dover vietare la pratica dello sci fuori pista sul territorio comunale, a garanzia della pubblica e privata incolumità per un periodo limitato;

visto l’art. 54 del Dlgs 267/2000 che prevede l’emanazione di provvedimenti contingibili ed urgenti al fine di prevenire ed eliminare i pericolo che minacciano l’incolumità degli sciatori;

preso atto della segnalazione della protezione civile regionale Abruzzo (SMS e PEC del 04/01/2020 ore 20:06, protocollata al n. 0057, pervenuti dal  servizio DPC029) che segnala il pericolo valanghe;

che persistono le condizioni di pericolo;

che attraverso la presente Ordinanza si ritiene pertanto necessario mantenere il divieto della pratica dello sci fuori pista, in proroga alle disposizioni delle precedenti;

 

ORDINA

 

Con decorrenza immediata e fino a revoca del presente provvedimento è vietata la pratica dello sci fuori pista sul territorio comunale fino al 16 Febbraio 2021 (compreso).

– I trasgressori della presente ordinanza saranno puniti con le sanzioni previste dalla normativa vigente e dall’art. 650 del C.P.

– L’esecuzione del Servizio di Polizia e Vigilanza è demandato agli addetti al Servizio di Sicurezza e Soccorso operanti sul territorio e alle Società gerenti degli impianti di risalita.

– Ai sensi dell’art. 3, 4° e 5° comma della legge 7.8.1990 n.241 avverte: il Responsabile del procedimento è l’Arch. Giovanni Luca Germinario, Responsabile del III Settore dell’Area Tecnica del Comune di Roccaraso.

– Contro la presente ordinanza è ammesso ricorso gerarchico in via amministrativa al Prefetto entro 30 gg. dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio comunale, oltre che ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) dell’Aquila nel termine di 60 gg. dalla suddetta pubblicazione.

Roccaraso, lì 16 Febbraio 2021

Il Sindaco
Dott. Francesco Di Donato


Allegati:

Ordinanza divieto pratica sci fuori pista (n. 11/2021 Reg. Ord.)

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A VALERE SUL FONDO DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ ECONOMICHE, ARTIGIANALI E COMMERCIALI DEI COMUNI DELLE AREE INTERNE DI CUI AL D.P.C.M. 24 SETTEMBRE 2020 (G.U. N. 302 DEL 4 DICEMBRE 2020)

COMUNE DI ROCCARASO
(Provincia di L’AQUILA)

Pubblicazione in Albo Pretorio n. 115/2021

Roccaraso, lì 10/02/2021

Viale degli Alberghi 2/A
Tel. 0864/61922.206 – Fax. 0864/6192222
E mail: protocollo@comune.roccaraso.aq.it
pec: protocollo.roccaraso@pec.it

AVVISO PUBBLICO


CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A VALERE SUL FONDO DI SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ ECONOMICHE, ARTIGIANALI E COMMERCIALI DEI COMUNI DELLE AREE INTERNE DI CUI AL D.P.C.M. 24 SETTEMBRE 2020 (G.U. N. 302 DEL 4 DICEMBRE 2020)

 

 

Viste le delibere del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, del 29 luglio 2020 e del 7 ottobre 2020, con le quali è stato dichiarato e prorogato lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

 

Visto il D.P.C.M. 24 settembre 2020 (G.U. n. 302 del 4 dicembre 2020) che disciplina la “Ripartizione, termini, modalità di accesso e rendicontazione dei contributi ai Comuni delle aree interne, a valere sul Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali per ciascuno degli anni dal 2020 al 2022”;

 

Visto, in particolare, il comma 65-ter dell’art. 1 della L. 27 dicembre 2017, n. 205, secondo cui, nell’ambito della strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne, presso il Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri è istituito un fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Il Fondo è ripartito tra i Comuni presenti nelle aree interne con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale, che ne stabilisce termini e modalità di accesso e rendicontazione;

 

Visto, inoltre, il successivo comma 65-quinquies dell’art. 1della medesima L. 27 dicembre 2017, n. 205, così come modificato dal comma 313 dell’art. 1 della L. 27 dicembre 2019, n. 160 e dall’art. 243 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, nella L. 17 luglio 2020, n. 77, che stabilisce che il Fondo di cui al comma 65-ter è incrementato di euro 60 milioni per l’anno 2020, di euro 30 milioni per l’anno 2021 e di euro 30 milioni per l’anno 2022, anche al fine di consentire ai Comuni presenti nelle aree interne di far fronte alle maggiori necessità di sostegno del settore artigianale e commerciale conseguenti al manifestarsi dell’epidemia da Covid-19;

 

Considerato che, nella gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, questo Comune ritiene perentorio il sostegno alle attività economiche presenti sul territorio che sono state danneggiate dalle chiusure obbligatorie e/o dalle limitazioni all’esercizio delle attività;

 

Dato atto che il D.P.C.M. 24 settembre 2020 ha previsto lo stanziamento a favore di questo Comune per l’anno 2020 di un contributo di euro 33.020,00 (trentatremilaventi/00) da destinare alle attività economiche, artigianali e commerciali che insistono sul territorio;

 

Dato atto che la Giunta comunale con deliberazione n. 122 in data 31 dicembre 2020, dichiarata immediatamente eseguibile, ha stabilito i criteri di assegnazione del contributo in oggetto;

 

SI RENDE NOTO

 

che questo Comune intende assegnare alle attività economiche, artigianali e commerciali ubicate sul territorio comunale un contributo a fondo perduto per l’anno 2020 secondo la procedura di seguito specificata:

 

1. Finalità

Il presente avviso è finalizzato a garantire il sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali con sede operativa nel Comune di Roccaraso (AQ).

Il contributo è cumulabile con le altre misure di sostegno previste da norme statali e regionali in favore di famiglie, lavoratori e imprese in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

2. Importo complessivo

L’ammontare complessivo delle risorse economiche destinate alle finalità di cui al punto 1 è pari per l’anno 2020 ad euro 33.020,00 (trentatremilaventi/00).

 

3. Soggetti beneficiari

Ai sensi dell’art. 4 del D.P.C.M. 24 settembre 2020 possono accedere ai contributi di cui al presente awiso le piccole imprese e le microimprese, in qualsiasi forma giuridica, che svolgano l’attività economica attraverso un’unità operativa ubicata nel territorio comunale.

Per piccola impresa deve intendersi a norma dell’art. 2, comma 2, del Decreto del Ministro delle Attività Produttive del 18 aprile 2005 l’impresa che ha meno di 50 occupati e un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.

Per microimpresa deve intendersi a norma dell’art. 2, comma 2, del Decreto del Ministro delle Attività Produttive del 18 aprile 2005 l’impresa che ha meno di 10 occupati e un fatturato o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.

Tutte le imprese che intendono richiedere il contributo:

  • devono essere regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese;
  • non devono essere in stato di liquidazione o di fallimento e non devono essere soggette a procedure di fallimento o di concordato

Il fondo sarà suddiviso in favore delle imprese che hanno subito una riduzione del volume d’affari nei primi 11 mesi dell’anno 2020 superiore al 20% (venti per cento) rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.

Sono inoltre ammesse alla ripartizione le imprese che hanno iniziato l’attività a decorrere dal 1° gennaio 2019.

 

4. Criteri di attribuzione del contributo

Il contributo a fondo perduto relativamente all’anno 2020 è concesso in relazione alle spese di gestione, ivi comprese le spese relative alla ristrutturazione, all’ammodernamento e all’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali.

Ogni impresa può presentare un’unica richiesta di contributo.

Il fondo è complessivamente pari a euro 33.020,00 e sarà suddiviso in favore delle imprese che hanno subito una riduzione del volume d’affari nei primi 11 mesi dell’anno 2020 superiore al 20% (venti per cento) rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.

Sono inoltre ammesse alla ripartizione le imprese che hanno iniziato l’attività a decorrere dal 1° gennaio 2019. Il contributo concesso ad ogni singola impresa sarà così determinato:

a1)_
Una quota pari al 50% dell’importo complessivo sarà suddivisa in ragione del numero delle domande pervenute. Si otterrà così una somma minima che sarà garantita ad ogni impresa in possesso dei requisiti richiesti dal presente avviso;
a2)_ Una quota pari 25% dell’importo complessivo sarà suddivisa in proporzione alla percentuale di calo del volume d’affari nel periodo gennaio – novembre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019;
a3)_ Una quota pari 25% dell’importo complessivo sarà suddivisa in proporzione al volume d’affari prodotto da ciascuna delle imprese ammesse alla ripartizione nel periodo compreso tra gennaio – novembre 2019.

 

Le imprese che hanno iniziato la loro attività dopo il 1° gennaio 2019 avranno diritto esclusivamente a partecipare alla ripartizione della quota al).

Le quote a2) ed a3) assegnate a ciascuna impresa non potranno superare il 10% (dieci per cento) del valore complessivo della rispettiva quota (es. nessuna impresa, quindi, potrà aver assegnato un importo superiore a €. 1.223,65 a valere rispettivamente su ciascuna delle quote a2) e a3)).

5. Modalità di presentazione della domanda

Le richieste di contributo devono essere presentate entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 1 MARZO 2021. Le richieste possono essere presentate mediante posta elettronica certificata (PEC: protocollo.roccaraso@pec.it) oppure con consegna a mano all’ufficio protocollo del Comune di Roccaraso, in Viale degli Alberghi n. 2/A.

Le richieste devono essere presentate secondo il modello allegato al presente avviso.

Le richieste  devono essere sottoscritte dal titolare o dal legale rappresentate dell’impresa e corredate della copia fotostatica non autenticata del documento d’identità o di riconoscimento del sottoscrittore.

6. Altre informazioni

Il Comune, a seguito della presentazione delle richieste, può richiedere di integrare la documentazione necessaria al completamento della domanda ai fini dell’erogazione del contributo e può procedere a controllare la veridicità delle dichiarazioni effettuate.

A conclusione della fase istruttoria, il Comune provvederà a comunicare l’ammissione al contributo mediante pubblicazione dell’elenco delle domande ammesse  sul sito istituzionale dell’ente nel rispetto della normativa in materia di protezione di dati personali.

Il contributo a fondo perduto sarà liquidato a mezzo bonifico, in un’unica soluzione, disposto esclusivamente sui conti correnti bancari o postali dedicati accesi presso Istituti di credito o presso Poste Italiane. Sono espressamente escluse forme di pagamento diverse.

Il Comune ha facoltà di annullare il presente avviso in qualsiasi fase del procedimento. In caso di mancato stanziamento per qualsiasi motivo delle risorse previste dal D.P.C.M. 24 settembre 2020, i richiedenti non avranno diritto a nessun contributo.

7. Altre informazioni

Il trattamento dei dati inviati dai soggetti interessati si svolgerà in conformità alle disposizioni contenute nel D. Lgs. n. 196/2003 e nel GDPR Reg. UE 2016/679, per finalità unicamente connesse al presente procedimento.

Titolare del trattamento: Comune di Roccaraso, nella persona del Sindaco Dott. Francesco Di Donato.

Responsabile del trattamento dei dati e Responsabile del Procedimento: Avv. Davide D’Aloisio – Responsabile del Settore I.

Roccaraso, 10 febbraio 2021

IL SINDACO
Dott. Francesco Di Donato

 

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Avv. Davide D’Aloisio

 

Allegati:

Avviso Contributi – Fondo di Sostegno Att. Ec. Art. Comm.

– Modello di Domanda  Formato PDF  –  Formato Word

 

 

 

Flipboard Comune di Roccaraso

Webcam Comune di Roccaraso

Calendario

febbraio: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728